di Zazoom di domenica 11 febbraio 2024

Chi è Giovanni Barreca: ha ucciso la moglie e due figli a Palermo

giovanni barreca

Tra sabato 10 e domenica 11 febbraio 2024, un terribile evento ha sconvolto Altavilla Milicia, in provincia di Palermo. Giovanni Barreca, muratore di 54 anni, ha confessato di aver ucciso la moglie e i suoi due figli piccoli, Emanuel e Kevin, nell'abitazione di famiglia. Ma cosa ha spinto Barreca a compiere un gesto così atroce?

Secondo le prime ricostruzioni, Barreca avrebbe affermato ai carabinieri di aver agito perché convinto che la sua famiglia fosse posseduta da Satana. Una spaventosa dimostrazione di follia che ha lasciato la comunità attonita e sgomenta.

La vicenda assume contorni ancora più inquietanti quando si scopre che una terza figlia, una ragazza di 17 anni, è stata drogata e "sequestrata" nell'abitazione insieme ai corpi dei fratelli. La giovane ha raccontato agli investigatori di essere stata svegliata dalle grida del padre, che delirava riguardo a presenze demoniache nella casa.

Giovanni Barreca: un omicidio familiare scuote Palermo

Mentre la polizia indaga sul coinvolgimento di una presunta setta e di una coppia di conoscenti di Barreca, emergono testimonianze che dipingono un quadro sinistro della personalità dell'assassino. Una vicina di casa ha descritto Barreca come una presenza inquietante, che parlava ossessivamente del diavolo e che arrivò persino a spegnere una madonnina nel giardino di un'altra persona, perché convinto che "esistesse solo Dio".

Anche Antonella Salamone, la moglie uccisa, era vittima di violenze domestiche. Conoscenze e parenti raccontano di una donna gentile e maltrattata, che sperava di poter lasciare il marito per iniziare una nuova vita.

Increduli di fronte a quanto accaduto, i parenti della famiglia cercano ancora di comprendere come tutto ciò sia stato possibile. Barreca era descritto come un uomo religioso e lavoratore, che sembrava cercare di accontentare la moglie in tutto. Un enigma che continua a sconvolgere e a destare orrore nella comunità locale.

Mentre si cerca di fare luce su questa tragedia, l'unico pensiero rimane rivolto alla giovane sopravvissuta, che cerca ora conforto negli abbracci dei suoi cari.