di Zazoom di 2 feb 2024

Aiuti civili a Kiev: Una Svolta nella Corsa agli Aiuti

aiuti civili

Con l'approvazione del Fondo per l'Ucraina da 50 miliardi di euro da qui al 2027, l'Unione Europea si lancia in avanti nella competizione per gli aiuti, superando persino gli Usa. L'Europa, insieme ai suoi Stati membri, supporterà Kiev con un totale di 159,3 miliardi di euro, mentre Washington si ferma per ora a 113 miliardi di dollari (circa 104 miliardi di euro). Tuttavia, il nuovo pacchetto proposto da Joe Biden, se approvato, porterà il contributo degli Stati Uniti a 174 miliardi di dollari, equivalente a circa 160 miliardi di euro al cambio attuale.

Proteste Agricole: Le Radici del Discontento

La protesta degli agricoltori si accende in Europa, alimentata da una serie di questioni che vanno dai bassi salari all'impatto del Green Deal. I dati devono essere analizzati e contestualizzati. L'Europa agisce su due fronti: finanziamenti bilaterali, derivanti dai bilanci nazionali, e quelli comunitari, promossi dall'Unione Europea. Guardando al passato, dall'inizio della guerra il 24 febbraio 2022 fino ad oggi, l'UE ha stanziato 43,3 miliardi di euro per sostenere l'Ucraina economicamente e socialmente, oltre a 17 miliardi di euro per i profughi ucraini. A ciò si aggiungono circa 28 miliardi di euro in assistenza militare. Nel futuro, il Fondo per l'Ucraina avrà un ruolo predominante, con 33 miliardi di euro in prestiti agevolati e 17 miliardi in sussidi, con la possibilità di utilizzare il surplus degli asset della Banca Centrale russa per attenuare l'impatto finanziario. Questo fondo sarà destinato alla ripresa, ricostruzione e modernizzazione dell'Ucraina, promuovendo la coesione sociale e l'integrazione nell'Unione Europea.

Altre Notizie: Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C; Incendio alla Collina dei Camaldoli: Intervento continuo dei Vigili del Fuoco; Sabato alla Cri di Albiano Magra screening itinerante contro l’epatite C con specialisti universitari.;