di Zazoom di giovedì 25 gennaio 2024

Aereo russo abbattuto Belgorod: presidente Zelensky chiede inchiesta internazionale

aereo russo

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha sollecitato l'avvio di un'inchiesta internazionale riguardo all'aereo precipitato a Belgorod, in Russia, che trasportava 65 prigionieri ucraini. Nel suo discorso video di ieri sera, Zelensky ha evidenziato la necessità di chiarire tutti i dettagli dell'incidente, affermando che è "evidente che i russi stanno mettendo in pericolo la vita dei prigionieri ucraini, manipolando le emozioni dei loro familiari e agendo contro il tessuto sociale". Ha sottolineato l'importanza di stabilire tutti i fatti legati all'accaduto.

Secondo la versione russa, non ci sono sopravvissuti all'incidente, affermando che l'aereo Il-76 con a bordo 65 prigionieri di guerra ucraini, sei membri dell'equipaggio russo e tre persone di scorta è stato "abbattuto da Kiev". Mosca ha indicato che gli ucraini erano destinati a un'operazione di scambio di prigionieri. La situazione ha sollevato gravi preoccupazioni sul destino dei detenuti ucraini e ha portato Zelensky a richiedere un'indagine internazionale per fare chiarezza sull'accaduto.