di Zazoom di mercoledì 24 gennaio 2024

Truffa Sms falso della banca: rimborsato dopo la maxi-truffa

truffa falso

Un messaggio improvviso sul telefono: "È stato autorizzato un bonifico dal tuo conto da 1.700 euro. Se non sei tu, faccelo sapere e clicca qui." Quanti cittadini di Reggio Emilia hanno ricevuto sms simili nei mesi passati? E quanti, ignari della truffa, hanno cliccato, solo per ricevere in seguito telefonate da finti agenti di banca, fornendo così involontariamente informazioni che hanno facilitato la truffa? È a causa di una situazione del genere che un residente di Reggio Emilia si è rivolto allo sportello online di Confconsumatori, denunciando di essere stato vittima di una frode bancaria mediante il meccanismo dello Sms-spoofing, un falso messaggio all'interno della chat bancaria creato per seminare allarme.

Il correntista, in tutta buona fede, aveva cliccato sul messaggio, fornendo inconsapevolmente ai truffatori alcuni dati di accesso e autorizzando un bonifico da 1.700 euro. La banca aveva attribuito la colpa grave al cliente per essere caduto nella truffa, rifiutando di rimborsare l'importo. Determinato a ottenere giustizia, il risparmiatore non si è arreso e ha cercato assistenza presso lo sportello online di Confconsumatori.

Dopo un procedimento arbitrale durato 9 mesi, il collegio di Bologna ha recentemente decretato che la banca è tenuta a restituire i 1.700 euro prelevati dal conto, confermando così l'assoluta buona fede del consumatore. "Questo caso – affermano da Confconsumatori – rappresenta uno dei tanti esempi di truffe online che Confconsumatori riesce a risolvere, non solo attraverso i propri sportelli fisici, ma anche grazie allo sportello virtuale. Ribadiamo il consiglio a tutti gli utenti bancari di diffidare degli sms apparentemente provenienti dalla banca".