di Zazoom di martedì 16 gennaio 2024

Cellole: Roberto Fusciello in coma dopo violenta aggressione, arrestato l'aggressore

cellole roberto

A Cellole, la vita di Roberto Fusciello, un uomo di 46 anni, è stata tragicamente sconvolta dopo essere stato coinvolto in una violenta lite che ha avuto luogo la scorsa sera. Attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, Fusciello lotta tra la vita e la morte, trovandosi in uno stato di coma irreversibile.

La discussione, avvenuta sulla via principale del centro, ha preso una svolta drammatica quando Gianluca Sangiorgio, un uomo di 44 anni con precedenti penali, ha colpito brutalmente Fusciello con una testata al volto. Sangiorgio, anch'egli residente a Cellole, è stato subito arrestato dalle forze dell'ordine.

Le riprese delle telecamere di sicurezza hanno contribuito a ricostruire l'accaduto, mostrando chiaramente l'aggressione violenta da parte di Sangiorgio. Fusciello è stato soccorso dal servizio 118 e trasportato d'urgenza in ospedale, ma le sue condizioni sono peggiorate nel corso delle ore. Attualmente, si trova in coma irreversibile con pericolo di vita, e i medici, pur avendolo stabilizzato, non possono intervenire chirurgicamente per ridurre l'edema cerebrale né trasferirlo altrove.

Gianluca Sangiorgio è stato fermato dai carabinieri e la Procura di Santa Maria Capua Vetere lo ha già accusato di tentato omicidio. Tuttavia, l'accusa potrebbe essere modificata in base all'evolversi delle condizioni di salute di Roberto Fusciello. Sangiorgio è attualmente detenuto nel carcere Francesco Uccella di Santa Maria Capua Vetere, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

Restano ancora molti interrogativi sulla motivazione dell'aggressione, con gli inquirenti che indicano possibili futili motivi alla base della lite. Sul fronte dei social, emergono segnalazioni di presunte tensioni pregresse e istigazioni, ma sarà necessario attendere le indagini per chiarire appieno la dinamica degli eventi.

La comunità di Cellole è scossa dall'accaduto, e l'episodio richiama alla memoria un tragico precedente avvenuto l'anno scorso, quando Giovanni Sasso, un imprenditore di 48 anni, perse la vita in seguito a una lite con un giovane di 17 anni. 

Altre Notizie: Pizzaioli si nasce o si diventa ?; Belluno: deceduta anziana di 92 anni ustionata accendendo la stufa; Pasquale Finicelli, Mirko di Kiss Me Licia: Ho abbandonato per Sanremo, ora faccio l'autista a Milano;