di Zazoom di 31 ott 2023

Modello Redditi persone fisiche : arrivano le modifiche

modello redditi

Il modello di dichiarazione dei redditi delle persone fisiche sta per subire significative modifiche. Con l'inclusione della possibilità di dichiarare i redditi finanziari e le attività all'estero, il modello 730 sta emergendo come la scelta preferita per i contribuenti, mentre il modello redditi rimarrà riservato solo agli obbligati, ovvero le persone fisiche con partita Iva. Un ulteriore vantaggio del modello 730 è la possibilità di utilizzarlo in modalità senza sostituto d'imposta, consentendo la trasmissione diretta all'Agenzia delle Entrate anche per coloro che hanno un datore di lavoro o un sostituto generico.

Questo cambio di approccio semplificherà la vita dei contribuenti che, pur avendo le condizioni per utilizzare il modello 730, preferivano presentare il modello redditi e pagare le imposte con F24 per motivi di privacy o per gestire in modo più flessibile la propria liquidità, evitando trattenute da parte del datore di lavoro. Inoltre, il modello 730 attirerà coloro che hanno un saldo elevato e un credito annuale non recuperabile attraverso rimborsi in busta paga o nella pensione.

Le disposizioni dell'articolo 2 del decreto legislativo sugli adempimenti fiscali, approvato in prima lettura il 23 ottobre scorso dal Consiglio dei Ministri, stanno non solo ridisegnando il calendario fiscale, ma anche semplificando diversi obblighi tributari ed amministrativi.

In particolare, l'apertura generalizzata dell'utilizzo "senza sostituto" del modello 730, come previsto all'articolo 2 comma 2 del decreto legislativo, consentirà ai titolari di redditi di lavoro dipendente di adempiere agli obblighi di dichiarazione, anche in presenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio. Tale modalità fornirà ai contribuenti la possibilità di utilizzare comunque il modello 730, effettuando direttamente il pagamento delle imposte mediante F24 o richiedendo il rimborso se dalla dichiarazione emerge un credito.

Un aspetto importante è che, utilizzando il 730 senza sostituto, l'applicativo dell'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione la delega di pagamento, consentendo ai contribuenti di confermare o modificare la delega prima di trasmetterla attraverso il portale.

Inoltre, l'apertura progressiva del modello 730 consentirà la dichiarazione dei redditi di natura finanziaria e delle attività detenute all'estero a partire dal 2024, semplificando un processo che, fino ad oggi, poteva essere effettuato solo tramite il modello redditi.

Altre Notizie: Sabato alla Cri di Albiano Magra screening itinerante contro l’epatite C con specialisti universitari.; Torna per la sedicesima volta Cenando sotto un Cielo Diverso; L’Istituto di Ricerca Diagnostica e Nucleare SYNLAB SDN rinnova il Punto Prelievi di Via E. Gianturco;