di Zazoom di 18 giu 2023

Tragedia a Roma: Morto bimbo in incidente, youtuber e sfide idiote sotto indagine

tragedia roma

Nel tragico incidente avvenuto a Casal Palocco, Roma, Marco Proietti, padre di Manuel, il bambino di 5 anni deceduto mercoledì, si è espresso con rabbia: 'Deve marcire in carcere'. La tragedia è stata causata da Matteo Di Pietro, alla guida di una supercar che ha travolto la Smart della compagna mentre usciva dall'asilo. Marco Proietti è l'ideatore del canale The Borderline ed è risultato positivo ai cannabinoidi il 27 marzo 2021, lo stesso giorno in cui ha ottenuto la patente. In quel frangente, è stato fermato dai carabinieri con dell'hashish, che ha dichiarato essere per uso personale. Nonostante l'uso di sostanze stupefacenti, la sua patente non è stata sospesa. Un anno dopo, per fare felice suo padre, amministratore della tenuta presidenziale di Castelporziano, Marco ha noleggiato una Ferrari per un giorno. Il padre ha sempre sognato di guidare una macchina rossa e, quando ha visto il bolide, si è chinato a baciare il cofano. Tutti questi avvenimenti sono stati condivisi online per il divertimento dei seguaci delle 'sfide' dei cinque del gruppo chiamato Infernetto, aumentando il fatturato della loro società.

Ieri è stata eseguita l'autopsia sul corpo del bambino all'ospedale, su richiesta del pubblico ministero che sta conducendo le indagini per determinare le esatte cause della morte. Nonostante il referto del medico legale di Ostia, che non ha rilevato evidenti segni esterni, il corpo sembrava dormire, come affermato dallo zio sul luogo dell'incidente. Sarà il rapporto dell'anatomopatologo di Tor Vergata a chiarire se le gravi lesioni interne che hanno portato alla morte sono state causate dalla potenza dell'impatto. Un altro elemento fondamentale per stabilire la velocità a cui i quattro youtuber viaggiavano a bordo del SUV da oltre 24 ore per una sfida sciocca è la potenza dell'urto. Una sfida che avrebbe dovuto farli guadagnare mi piace ed euro. I quattro ragazzi ventenni erano convinti che il denaro potesse sistemare tutto. 'Hanno chiaramente dichiarato, mentre la donna e i suoi bambini erano ancora intrappolati tra le lamiere, che li avrebbero riempiti di soldi', racconta uno dei tanti testimoni che sono accorsi per offrire aiuto. Il padre di Manuel continua: 'Dopo quello che hanno fatto, anziché pentirsi, pensavano ancora ai video, ai follower e a queste sciocchezze'. Uno dei testimoni aggiunge: 'Ridevano, mentre uno di loro filmava la folla inferocita rivolta a uno degli autori con l'obiettivo puntato sulle auto distrutte'. Il padre di Manuel conclude con una domanda: 'Vi sembra normale che quattro ragazzi trascorrano 50 ore in macchina comportandosi in modo irresponsabile? Non crede il genitore di uno di questi ragazzi che suo figlio stia facendo qualcosa di così pericoloso? È vergognoso. Spero che vengano arrestati tutti, compreso chi ha fornito loro l'auto. Non si dovrebbe dare una Lamborghini a un ventenne'.

Nel frattempo, gli interrogatori, le perquisizioni, l'analisi dei video e delle chat sui telefoni cellulari e delle telecamere del quartiere continuano. Alcuni residenti hanno dichiarato di aver visto i quattro youtuber viaggiare a velocità sostenuta già dal giorno precedente all'incidente e avrebbero voluto che fossero fermati per un semplice controllo. 

Oltre ai quattro a bordo della Lamborghini - Matteo Di Pietro al volante, Vito Loiacono che ha noleggiato il SUV, Marco Ciaffaroni e Giulia Giannandrea - potrebbe essere coinvolto anche il proprietario della concessionaria Skylimit Rent di Torrenova. Le indagini consentiranno di perquisire il concessionario e acquisire documenti. Di Pietro è accusato di omicidio stradale aggravato dalla velocità, dall'uso di droga e dalle lesioni, mentre gli altri quattro sono accusati di concorso in omicidio stradale. Sarà il giudice per le indagini preliminari a decidere, al termine delle indagini, se emettere un ordine di custodia cautelare per Di Pietro.

Altre Notizie: Alla Cri di Albiano Magra domani il test gratuito mondiale di epigenetica S-Drive e le visite al seno; Courtney Stodden butta nel water il suo anello di fidanzamento da 5 carati: Fuori il vecchio, dentro il nuovo!; Oprah Winfrey ricoverata in ospedale per problemi di stomaco;