Le migliori vitamine (+3 altri nutrienti) per la crescita dei capelli

di luigia.iarlori@ - mercoledì 29 settembre 2021

Le migliori vitamine (+3 altri nutrienti) per la crescita dei capelli

Molte persone considerano i capelli sani un segno di salute e di bellezza. Come le altre parti del nostro corpo, i capelli necessitano di alcuni nutrienti per mantenersi in salute. La caduta dei capelli spesso è causata da carenze nutrizionali.

L’età, la genetica e l’assetto ormonale influenzano la crescita dei capelli, inoltre l’assunzione di vitamine e altri nutrienti è fondamentale per il loro sviluppo.

Vitamina A.

Tutte le cellule e i tessuti hanno bisogno della vitamina A per la crescita incluso i capelli. La vitamina A aiuta inoltre, le ghiandole presenti nella pelle a produrre una sostanza oleosa chiamata sebo capace di reidratare il cuoio capelluto e mantenere i capelli sani. La dieta povera di vitamina A potrebbe causare gravi problemi come la caduta.

Anche se è molto importante assumere un’adeguata quantità di vitamina A non bisogna eccedere, diversi studi hanno dimostrato che una quantità eccessiva può contribuire allo stesso modo alla caduta dei capelli.

Le patate dolci, le carote, la zucca, gli spinaci e il cavolo sono molto ricchi di beta-carotene che viene trasformato nel nostro organismo in vitamina A.

La vitamina A è presente nei prodotti di origine animale come il latte, le uova e lo yogurt. L’olio di fegato di merluzzo è una fonte particolarmente ricca.

Vitamine del gruppo B.

La migliore vitamina che permette la crescita dei capelli è la biotina. Diversi studi associano la carenza di biotina alla perdita dei capelli per questo motivo viene impiegata per prevenire la caduta, nelle persone con evidente carenza, con ottimi risultati.

La deficienza di biotina è comunque molto rara perché è una vitamina presente naturalmente in numerosi cibi. Tuttavia occorrono ulteriori studi di efficacia sulla crescita in individui che non presentano carenza.

Le altre vitamine del gruppo B aiutano la sintesi delle cellule del sangue che trasportano ossigeno e nutrienti al cuoio capelluto e ai follicoli piliferi che hanno un ruolo molto importante durante la crescita dei capelli.

Le vitamine del gruppo B sono presenti in numerosi cibi incluso i cereali integrali, le mandorle, la carne, il pesce, i frutti di mare e i vegetali a foglia verde.

Gli alimenti di origine animale sono l’unica fonte di vitamina B12. I vegetariani e i vegani dovrebbero considerare l’assunzione di supplementi.

Vitamina C.

Il danno provocato dai radicali liberi può impedire la crescita e far invecchiare i capelli. La vitamina C è un potente antiossidante che protegge dallo stress ossidativo causato dai radicali liberi.

Il nostro organismo inoltre, necessita di vitamina C per assorbire il ferro, un minerale necessario per la crescita dei capelli. Fragole, peperoni, guava e agrumi sono ottime fonti di vitamina C.

Vitamina D.

Bassi livelli di vitamina D sono stati associati ad alopecia, un termine tecnico che indica la caduta dei capelli.

La vitamina D gioca un ruolo nella crescita dei capelli, anche se numerose ricerche hanno focalizzato l’attenzione sul recettore della vitamina D come principale responsabile. Attualmente l’azione svolta dalla vitamina D nella crescita dei capelli è sconosciuta.

Un’elevata percentuale di persone non ne assume adeguate quantità. Il nostro corpo produce la vitamina D quando c’è esposizione diretta al Sole, le fonti dietetiche includono i pesci grassi, l’olio di fegato di merluzzo, alcuni funghi e i cibi fortificati.

Vitamina E.

Come la vitamina C, la vitamina E è una sostanza antiossidante che aiuta a prevenire lo stress ossidativo. Uno studio ha dimostrato nelle persone che soffrivano di alopecia, un’aumento della crescita del 34,5% dopo l’integrazione di vitamina E per 8 mesi, rispetto al gruppo di controllo 0,1%.

I semi di girasole, le mandorle, gli spinaci e l’avocado sono ottime fonti di vitamina E.

Ferro.

Il ferro è un minerale che aiuta i globuli rossi a trasportare ossigeno alle cellule di tutto l’organismo, inoltre è importante per numerose funzioni corporee incluso la crescita dei capelli.

La carenza di ferro può provocare anemia, responsabile della caduta dei capelli specialmente nelle donne. I cibi ad alto contenuto di ferro sono le vongole, le ostriche, la carne rossa, gli spinaci e le lenticchie.

Zinco.

Lo zinco gioca un ruolo importante nella crescita e nella riparazione del tessuto di rivestimento dei capelli, inoltre aiuta il corretto funzionamento delle ghiandole sebacee che circondano il follicolo.

La caduta dei capelli è un sintomo molto comune della carenza di zinco e diversi studi hanno dimostrato che la supplementazione può diminuirla notevolmente.

Tuttavia i primi studi sull'argomento indicavano che gli integratori ad alte dosi contribuivano alla perdita dei capelli per questo è consigliato assumere zinco dai cibi. I principali alimenti ricchi di zinco includono le ostriche, il manzo, gli spinaci, il germe di grano, i semi di zucca e le lenticchie.

Proteine.

I capelli sono quasi interamente costituiti da proteine. Il consumo di una quantità adeguata di proteine favorisce la loro crescita.

Diversi studi condotti sugli animali hanno dimostrato che la carenza proteica potrebbe diminuire il normale sviluppo dei capelli e persino portare alla caduta. Tuttavia, oggi la carenza di proteine è molto rara nei Paesi Occidentali.