Covid-19, 502 morti. Mai così da gennaio : no AstraZeneca temporaneo

di Anna Spiotta - martedì 16 marzo 2021

Covid-19, 502 morti. Mai così da gennaio : no AstraZeneca temporaneo

Salto del numero di morti per coronavirus nelle ultime 24 ore: 502 contro 354. Il numero totale delle vittime si attesta quindi a 103.001. È dal 26 gennaio che non si superano i 500 morti. I nuovi casi sono 20.396 (lunedì erano 15.267). I campioni prelevati, molecolari e antigenici, sono 369.379 e il tasso di positività scende al 5,5% (il precedente era 8,5%). Crescono anche le Terapia intensiva, +99 (3.256 in totale). Ci sono 760 nuovi ricoveri.

In una circolare del Ministero dell'Interno ai prefetti, si ricorda che i controlli di polizia contro la diffusione del Covid devono essere effettuati "con precauzione" e devono essere concentrati "nelle aree urbane interessate dai raduni, in particolare nei giorni festivi e prima delle vacanze. ". Nel periodo pasquale sono necessari "controlli mirati su strade extraurbane", aeroporti e stazioni. Queste le disposizioni del decreto del 13 marzo, che introduce "una disciplina più rigorosa".

Intanto è avvenuta una telefonata tra il premier Draghi e il presidente francese Macron sulla sospensione del vaccino AstraZeneca. "Si tratta di un provvedimento provvisorio e precauzionale che durerà fino a giovedì 18 marzo, in attesa di ulteriori analisi da parte dell'Agenzia europea dei medicinali", hanno ribadito i due leader, secondo fonti di Palazzo Chigi. Le dichiarazioni preliminari dell'EMA oggi "sono incoraggianti" e, in caso di conclusioni positive, Italia e Francia riprenderanno rapidamente le vaccinazioni.

Coloro che sono stati infettati da Covid "devono essere vaccinati", "almeno 3 mesi dopo l'infezione ed entro 6 mesi, con una singola dose". Immunosoppresso con due dosi. così il documento Iss-Inail sulla prevenzione e il controllo delle epidemie. Anche le persone vaccinate, "sebbene a rischio ridotto, possono essere reinfettate: nessun vaccino è efficace al 100%". Con le nuove varianti, “sarebbe opportuno aumentare la distanza a 2 metri, quando la maschera è abbassata”. Anche i vaccinati, se entrano in contatto con un positivo "osservano la quarantena".