Antonio Catricalà, suicida ex Garante Catricalà

di Anna Spiotta - mercoledì 24 febbraio 2021

Antonio Catricalà, suicida ex Garante Catricalà

E' morto suicida, nella sua abitazione a Roma, Antonio Catricalà, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del governo Monti dal 2011 al 2013 e in precedenza, dal 2005 al 2011, Garante dell'Antitrust. Nato nel 1952 a Catanzaro, è stato avvocato cassazionista, magistrato, docente di Diritto. Dal 2017 era presidente della Società ADR-Aeroporti di Roma. Il giurista, 69 anni, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola.


L'arma con cui si è suicidato nella sua casa di Roma l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex garante antitrust Antonio Catricalà è stata sequestrata dalla polizia. L'arma veniva tenuta regolarmente. Sua moglie che era a casa con lui ha dato l'allarme. Nella casa al primo piano di una palazzina dei Parioli sono in corso le indagini della polizia giudiziaria.

"Ho appreso in questo istante che purtroppo è mancato Antonio Catricalà che ha rivestito ruoli istituzionali molto importanti come avvocato, magistrato del Consiglio di Stato, dirigente e anche politico italiano. Vorrei osservare per lui un minuto di silenzio", ha detto il presidente del Senato, Elisabetta Casellati. "A nome mio personale e di tutta l'assemblea va il cordoglio e la vicinanza alla famiglia. Purtroppo non è una bellissima giornata questa", ha aggiunto Casellati dopo il lungo applauso dell'aula.