Covid-19 :13.633 nuovi contagi, 472 vittime

di Giuseppe Ferrazzuolo - venerdì 22 gennaio 2021

Covid-19 :13.633 nuovi contagi, 472 vittime

In lieve calo i nuovi casi di Covid in Italia: sono 13.633 nelle ultime 24 ore (ieri 14.078). 264.728 i tamponi, circa 3mila in meno. Scende il tasso di positività, dal 5,2% al 5,1%. Sono i dati diffusi dal ministero della Salute. Resta alto, sia pure in discesa rispetto al giorno precedente, il numero delle vittime: sono 472, in totale 86.674 da inizio pandemia.1.855.127 i pazienti dimessi o guariti, nelle ultime 24 ore +27.676. In calo terapie intensive e ricoveri. In Lombardia 1.969 casi, in Sicilia 1.355,in Emilia Romagna 1.347.

Le polemiche sul vaccino - "Per quanto ci riguarda siamo inadempienti su niente. Siamo una grande sanità, adesso tocca a Pfizer rispettare gli accordi che aveva garantito", così il presidente dell'Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, parlando del taglio della fornitura di vaccini operata da Pfizer. "Vogliamo essere fiduciosi, sperare che nelle prossime settimane tornerà la distribuzione di prima" Bonaccini è favorevole a ragionare sull'ipotesi di un passaporto vaccinale: potrebbe far riaprire tante attività chiuse per rischio assembramento.


In caso di infezione da Covid dopo la I dose di vaccino, non è indicato somministrare la seconda dose, spiega l'Aifa. Nel caso di contagio infatti l'infezione rappresenta un potente stimolo per il sistema immunitario che si somma a quello fornito dalla prima dose di vaccino, perciò non è indicato fare la seconda dose. Tuttavia, precisa l'Aifa, la vaccinazione parziale e la successiva infezione "non precludono eventuale richiamo della vaccinazione nel futuro, se i dati sulla durata della protezione immunitaria indicheranno la necessità"