Da Wuhan a New York come siamo entrati nel 2021

di Redazione Zazoom - venerdì 1 gennaio 2021

Da Wuhan a New York come siamo entrati nel 2021

"FELICE" ANNO NUOVO - Fuso orario dopo fuso orario, il mondo si è progressivamente spostato nel 2021, sperando di voltare pagina velocemente sul Covid... ma con cerimonie spesso sconvolte dall'epidemia.

Uno dopo l'altro, abbiamo salutato il 2020. Gli abitanti del piccolo arcipelago di Kiribati e delle isole Samoa nel Pacifico sono stati i primi a passare al 2021 giovedì alle 10.00, mentre le isole disabitate di Howland e Baker hano dovuto aspettare altre 26 ore.

Nuova Zelanda - dove rimangono solo poche restrizioni, hanno reso il paese una dei pochi al mondo in cui i residenti hanno potuto celebrare la transizione al 2021 senza limitazioni. Sebbene in gran parte non toccate dalla pandemia, le nazioni del Pacifico hanno anche goduto di un nuovo tipo di capodanno a causa della chiusura delle frontiere, del coprifuoco e del contenimento.

Sydney: fuochi d'artificio... senza spettatori

A Sydney, la città più grande dell'Australia, il famoso spettacolo pirotecnico di Capodanno è cominciato alle 13:00 (ora ora italiana) sulla baia, ma quasi senza spettatori per un recente focolaio di coronavirus nel nord della città che ammonta a circa 150 casi.

Anche il piano per consentire a 5.000 operatori sanitari di assistere allo spettacolo per ringraziarli dei loro sforzi è stato abbandonato. La maggior parte dei residenti si è quindi dovuta accontentare di guardarlo in televisione in presenza di un numero limitato di ospiti limitato a cinque.

Poche ore dopo Sydney è Taipei, a Taiwan, a passare nel 2021. Ancora una volta con i fuochi d'artificio.

A Wuhan migliaia di persone festeggiano il nuovo anno

A Hong Kong, nonostante le restrizioni, alcuni festaioli si sono avventurati sul lungomare di Victoria Harbour per farsi dei selfie.

A Tokyo, dove i residenti affrontano la prospettiva di un nuovo stato di emergenza dopo un record di 1.300 nuove infezioni al giorno, le persone si sono messe in fila con mascherine per recitare le preghiere di Capodanno.

La città di Wuhan, in Cina, dove il virus è emerso per la prima volta alla fine del 2019, ha visto migliaia di persone radunarsi per celebrare il nuovo anno. Le stesse scene nella capitale di Taiwan, Taipei, dove hanno tenuto una celebrazione più tradizionale, con la folla che si è radunata per guardare i fuochi d'artificio.

Dalla Francia alla Lettonia passando per il Brasile, la polizia e, in alcuni casi, i soldati sono stati schierati per garantire il rispetto del coprifuoco o dei divieti sui raduni. A Londra, gravemente colpita, la cantante americana la 74enne Patti Smith stava per dare un concerto in live streaming che però è stato cancellato all'ultimo momento, a causa del contesto sanitario particolarmente delicato.

Nuotare in Russia

In Russia, una decina di persone hanno nuotato nelle gelide acque del Lago Baikal in Siberia, come ogni anno, sfidando temperature estreme comprese tra -26 e -35 ° C. Per festeggiare il nuovo anno, questi appassionati di nuoto invernale, soprannominati "trichechi", hanno corso per la prima volta qualche chilometro sulla neve, in mutande.

Fuochi d'artificio e spettacolo laser a Dubai
A Dubai, migliaia di persone hanno assistito a uno spettacolo di fuochi d'artificio e laser al Burj Khalifa, la torre più alta del mondo, nonostante i nuovi casi. Tutte le persone dovevano indossare una mascherina e registrarsi utilizzando un codice QR.

Relax in Libano
A Beirut, ancora sconvolta dall'esplosione mortale e devastante del 4 agosto scorso, le autorità hanno allentato le misure. Il coprifuoco è stato rinviato alle 3 del mattino. Bar, ristoranti e discoteche hanno riaperto e hanno fatto grandi feste di Capodanno.

Paura di una nuova ondata in Brasile
In Brasile, il secondo paese più colpito al mondo, i medici temono una nuova ondata. Video di persone che festeggiavano senza mascherine sono stati diffusi sui social media e in televisione sono stati trasmessi filmati di agenti di polizia che chiudevano bar affollati.

"Speranza" in Germania
Per la vigilia di Natale, l'uso di fuochi d'artificio e petardi sulle strade pubbliche, una tradizione in Germania, è stato vietato, ad eccezione di alcune categorie. Nei suoi saluti di Capodanno, la cancelliera Angela Merkel ha avvertito che questa crisi "storica" ??del coronavirus è destinata a continuare nel 2021 anche se il vaccino ha portato "speranza".

Traffico bassissimo a Times Square a New York

A New York, il quartiere di Manhattan è stato isolato e i festaioli sono stati incoraggiati a seguire da casa il conto alla rovescia televisivo e gli spettacoli di Jennifer Lopez e Gloria Gaynor.

A Times Square, che di solito trabocca di festaioli euforici per la tradizionale "caduta della palla" in una pioggia di coriandoli, la folla è stata sostituita quest'anno da un gruppo di lavoratori in prima linea contro la pandemia, invitati appositamente e separati da barriere per rafforzare le distanze sociali.