di Zazoom di venerdì 16 settembre 2022

Grande festa domenica a Bagnone della locale Misericordia in occasione della B.V. Addolorata protettrice della Confraternita

grande festa

Grande attesa per la festa promossa dalla Venerabile Confraternita di Misericordia di Bagnone in Lunigiana (Massa-Carrara) che si terrà domenica 18 settembre, ovviamente, a Bagnone in occasione dei festeggiamenti in onore della B.V. Addolorata Patrona dell’ Associazione . Alla celebrazione come di consueto è invitata quale tutta la popolazione di Bagnone e frazioni, le varie Misericordie della Lunigiana e non e le altre Associazioni del volontariato.

Questo il programma: Ore 11,00 – Ritrovo dei partecipanti in Piazza Marconi; Ore 11,30 – Celebrazione della S.Messa solenne in S.Nicolò, officiata dal correttore della Misericordia di Bagnone Don Giovanni, concelebrante padre Jaques Marie con il quale la Misericordia di Bagnone ; presente il Coro parrocchiale “San Nicolò” diretto da Michela Vivaldi, all’organo sicuramente il maestro Francesco Carnesecca. ore 12,30 – relazione del Governatore Mareno Barbieri preceduto dal saluto del Coordinatore provinciale delle Misericordie Apuane Fausto Casotti; delle autorità civili e militari invitate: il sindaco Guastalli, la vicesindaca Paola Manganelli, il presidente del consiglio comunale Leonardi e tutti gli amministratori , il comandante della stazione dei Carabinieri. maresciallo Castagnola, .Alla cerimonia saranno presenti anche Suor Graziana delle Suore missionarie del Lieto Messaggio di Pontremoli che presta da anni attività di puro e vero volontariato missionario nella Repubblica Democratica del Congo e, come dicevamo, don Jaques Marie Inzr che sono giunti da Lumiku (Congo) dove grazie anche al contributo della Misericordia di Bagnone è stato costruito un consultorio ginecologico ora trasformato in un pronto soccorso.

grande festa

Il 18 settembre ricorre la festa della Beata Vergine Maria Addolorata, di Colei che ha vissuto il più purissimo martirio, consumato attimo per attimo, e terribile al momento estremo della Croce. Così ornata della Corona del martirio, è gloriosamente invocata dalla Chiesa col titolo di “Regina dei martiri.

Il titolo di Regina dei martiri pare che non rechi onore a Maria, dal momento che non darebbe onore alla rosa il chiamarsi “regina delle spine”. Tuttavia, avendo Maria fatto suo proprio il martirio di Gesù, venne a coronarsi con le spine di Lui e ad imporporarsi con il suo Sangue divino. Da ricordare che nella Chiesa di San Niccolò si svolge ogni anno anche s la tradizionale festa di Santa Croce, che ha origini lontane. Dopo il colera del 1854-55, che risparmiò la popolazione bagnonese, il consiglio comunale di Bagnone istituì (nel 1856) la festa votiva di Santa Croce da celebrarsi il tre maggio.

Altre Notizie: Un successo la prima delle giornate di prevenzione gratuite alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana, Tante visite e grande soddisfazione dei partecipanti; Grande Fratello 2024: Anita e Massimiliano a rischio eliminazione, chi sarà il prossimo?; Grande Fratello: perchè Marco Maddaloni lascia temporaneamente il Grande Fratello per motivi personali;