Denise Pipitone : Chi è il fratello Kevin

di Vito Manzione - mercoledì 23 giugno 2021

Denise Pipitone : Chi è il fratello Kevin

Piera Maggio e la sua piccola Denise, scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo; Abbiamo appreso che la ragazza porta il cognome dell'ex marito di Maggio, che l'ha allevata, nonostante fosse figlia di Piero Pulizzi. Ma quello che forse non tutti sanno è che Piera ha anche un altro figlio, Kevin, figlio di Tony Pipitone, suo ex marito, che ora ha 28 anni; Di lui non si sa quasi nulla, sua madre ha sempre cercato di tenerlo lontano dalle telecamere e recentemente ha ammesso di avere un grande rimpianto, quello di non aver dedicato abbastanza tempo a lui.

La consapevolezza di questa mancanza, se così si può dire, è stata acquisita quando lui stesso le avrebbe detto: "Mamma, hai perso una figlia, ma ho perso anche una sorella", cosa che lei stessa ha ammesso ai microfoni di Mara Venier.

Sappiamo da Kevin che vive al nord ed è vicino al matrimonio. Non abbiamo nemmeno foto recenti ma quella che lo ritrae da bambino con la sorella scomparsa, e nonostante sia sempre stato lontano dai riflettori, ha voluto dedicare un messaggio emozionante a Denise in occasione del suo diciottesimo compleanno. 

Ecco la lettera è apparsa sul sito dedicato a Denise: Sono passati 14 anni da l’ultima volta che ci siamo visti, la tua immagine è dentro me, rimane ancora quella di una bambina, ma in realtà non è più così, visto che oggi compi 18 anni. Quanto mi sarebbe piaciuto poterti stringere forte a me, oppure viziarti e coccolarti come solo un fratello maggiore avrebbe potuto fare, ma il destino c’è stato avverso o per meglio dire qualcuno ha modificato il corso delle nostre vite. Spero che ovunque tu sia, cercherai di passare al meglio questa giornata, anche sé non credo che ti ricorderai il giorno del tuo compleanno. Pensandoti, mi vengono in mente bellissimi ricordi, come quando cercavi di svegliarmi la mattina presto, oppure quando prima di andare a scuola, obbligatoriamente mi dovevi dare un bacio sulla guancia e guai se uscivo di casa senza salutarti. Ti ricordi quando giocavamo con gli hamtaro, quei pupazzi a forma di criceto? O come quelle volte che mi difendevi dalla mamma quando magari combinavo qualcosa! Spero col cuore che ovunque tu sia, hai delle persone accanto che ti vogliono bene e che non ti facciano soffrire e spero anche che tu possa trascorrere una vita il più possibile tranquilla con qualche ricordo di noi.