di Zazoom di lunedì 19 febbraio 2024

Milano è la quarta città più inquinata al mondo

milano quarta

Milano si posiziona al quarto posto nella classifica delle città più inquinate al mondo, secondo le rilevazioni del sito svizzero IQAir. La metropoli lombarda segue solo Dacca, Lahore e Delhi in termini di qualità dell'aria compromessa. Le principali cause di questo inquinamento sono il traffico veicolare e il riscaldamento domestico, che contribuiscono significativamente all'emissione di ossidi di azoto (NO, NO2), particolato (PM10 e PM2.5) e ammoniaca (NH3).

La situazione è tale che le autorità sanitarie sconsigliano l'attività fisica all'aperto a causa dell'alta concentrazione di sostanze nocive nell'aria, che possono avere effetti negativi sulla salute umana, animale e vegetale. In particolare, l'esposizione prolungata all'inquinamento atmosferico è associata a una riduzione dell'aspettativa di vita dei cittadini milanesi, con un impatto significativo in termini di decessi prematuri e malattie cardiovascolari e respiratorie.

Nonostante il traffico sia un fattore importante, studi recenti hanno mostrato che l'inquinamento atmosferico non è dovuto esclusivamente alle automobili. Infatti, le innovazioni tecnologiche nel settore automobilistico hanno contribuito a una riduzione degli inquinanti più dannosi come il biossido di zolfo e il monossido di carbonio. Tuttavia, la presenza di biossido di azoto (NO2) rimane un problema serio, con livelli di inquinamento che superano le soglie di sicurezza, specialmente in prossimità delle scuole.

Per contrastare questa emergenza ambientale, sono state proposte e attuate diverse iniziative, come la creazione di zone a traffico limitato, l'introduzione di incentivi per l'efficienza energetica domestica e la promozione di stili di vita più sostenibili. Inoltre, progetti di riqualificazione urbana come UPTOWN mirano a trasformare aree urbane in ecosistemi verdi, contribuendo a un'urbanizzazione più rispettosa dell'ambiente.

La normativa italiana in materia di inquinamento atmosferico stabilisce limiti di accettabilità per la qualità dell'aria e controlla le emissioni prodotte dalle aziende, in linea con le direttive europee. Nonostante ciò, la situazione a Milano richiede un impegno costante e rinnovato per migliorare la qualità dell'aria e proteggere la salute dei suoi abitanti.