di Zazoom di lunedì 19 febbraio 2024

Karen Cook, Iperacusia: la condizione che trasforma i suoni quotidiani in dolore

karen cook

Karen Cook, una donna britannica di 49 anni, ha visto la sua vita stravolta da un disturbo improvviso e debilitante: l'iperacusia dolorosa. Questa rara condizione medica le causa un dolore acuto ogni volta che è esposta a rumori, anche quelli che per la maggior parte delle persone sono normali e innocui, come il ridere dei suoi figli. La sua storia, raccontata dalla BBC, evidenzia la drammatica trasformazione della sua quotidianità: da una vita normale a una condizione di isolamento forzato per evitare il dolore provocato da qualsiasi tipo di suono.

L'iperacusia è un'estrema sensibilità ai suoni che, in casi gravi come quello di Cook, possono risultare dolorosi. I suoni più comuni possono essere percepiti come insopportabili o addirittura come "un chiodo che si conficca nella testa". Questa condizione può avere un impatto devastante sulla vita sociale e lavorativa di chi ne soffre, portando a conseguenze psicologiche e finanziarie significative.

Nonostante l'iperacusia condivida alcuni meccanismi fisiopatologici con l'acufene, la sua valutazione clinica e le indagini richiedono un approccio specifico e spesso multidisciplinare. La diagnosi accurata è di competenza di un medico otorinolaringoiatra o di un audiologo, e può includere test uditivi specializzati. Il trattamento può variare da protezioni auricolari a terapie di desensibilizzazione al rumore, e in alcuni casi può richiedere l'uso di protesi acustiche.

La storia di Karen Cook è un esempio di come l'iperacusia possa trasformare radicalmente la vita di una persona, rendendo persino il suono della risata dei propri figli una fonte di sofferenza insopportabile.