di Zazoom di venerdì 16 febbraio 2024

Crollo al cantiere Esselunga a Firenze: due operai morti e tre estratti vivi - VIDEO

crollo cantiere

Nella mattinata del 16 febbraio 2024, un grave incidente ha colpito il cantiere di un supermercato Esselunga in costruzione a Firenze, in via Mariti, causando il crollo di una parte della struttura. Due operai hanno perso la vita e altri tre sono stati estratti vivi dalle macerie, due dei quali in gravi condizioni e trasportati all'ospedale di Careggi in codice rosso, mentre il terzo in codice giallo. Al momento dell'incidente, si teme per la sorte di altri operai ancora dispersi.

Le operazioni di soccorso, avviate immediatamente dopo il crollo avvenuto poco prima delle 9, hanno visto l'intervento di vigili del fuoco, mezzi del 118 e polizia di Stato. Le squadre di soccorso, composte da personale ordinario e Usar light, sono al lavoro per estrarre dalle macerie le persone rimaste intrappolate. Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha espresso dolore e sgomento per la tragedia, confermando che otto persone risultano coinvolte nell'incidente.

L'incidente ha scatenato una forte reazione da parte delle organizzazioni sindacali, che hanno indetto uno sciopero generale regionale in Toscana nelle ultime due ore di turno, per esprimere vicinanza alle famiglie delle vittime e richiamare l'attenzione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella, hanno espresso il loro cordoglio per le vittime e ringraziato i soccorritori per il loro impegno. Nardella, attualmente in viaggio istituzionale, ha annunciato il suo rientro anticipato e proclamato lutto cittadino.

Le cause dell'incidente sono ancora in fase di accertamento, ma secondo le prime ipotesi potrebbe essere crollato un muro di contenimento. La comunità locale e i residenti nei pressi del cantiere hanno espresso il loro shock e la loro preoccupazione per l'accaduto, descrivendo il suono del crollo come un forte boato, simile a quello di un terremoto.