di Zazoom di martedì 13 febbraio 2024

Parco delle Cave di Milano: Rapinato e chiuso nel bagagliaio dell'auto

parco delle

Una serie di rapine al Parco delle Cave di Milano porta alla chiusura forzata delle vittime nel bagagliaio dell'auto, sollevando preoccupazioni sulle azioni di una banda criminale.

Nel Parco delle Cave di Milano, la paura si diffonde mentre le rapine continuano ad aumentare. Un uomo di 54 anni è stato l'ultima vittima di questa violenta tendenza, rapinato da tre individui armati di pistola (la cui autenticità è ancora incerta) e poi rinchiuso nel bagagliaio dell'auto. Questo non è un caso isolato, ma il secondo episodio simile nel giro di un mese, lasciando intendere un modus operandi ben definito di una banda.

Il 54enne, testimone dell'orrore, ha raccontato il suo incubo al quotidiano Il Giorno: "Stavo passeggiando lungo un sentiero nel parco... quando tre ragazzi mi hanno avvicinato, chiedendomi una sigaretta. Non fumando, ho risposto di no, ma mi hanno poi chiesto soldi. Non ne avevo con me, uscendo senza portafoglio o cellulare. Hanno reagito con violenza, picchiandomi e perquisendomi per assicurarsi che fossi sincero. Dopo aver accertato la mancanza di oggetti di valore, mi hanno battuto di nuovo".

La presenza di una pistola, reale o no, ha accentuato la paura della vittima, che ha poi subito la stessa sorte di altre vittime: rinchiuso nel bagagliaio dell'auto dei criminali. Questo modus operandi ricorda un episodio simile avvenuto poche settimane prima, suggerendo che si tratti della stessa banda.

La preoccupazione principale è che un giorno potrebbe accadere una tragedia, con una vittima incapace di liberarsi e in pericolo di vita. Le autorità stanno indagando per porre fine a questo pericoloso schema criminale e garantire la sicurezza dei cittadini che frequentano il Parco delle Cave.