di Zazoom di martedì 13 febbraio 2024

Adolescenti: Il romanticismo si confonde con il possesso

adolescenti romanticismo

Nelle intricate reti delle relazioni adolescenziali, il confine tra amore e controllo si fa sempre più labile, come rivela un report rivelatore sulle dinamiche di coppia dei giovani italiani. Il romanticismo si confonde con il possesso: la gelosia diventa un gesto d'affetto, condividere password diventa un atto di fiducia, e perfino uno schiaffo può essere giustificato come un incidente di percorso. Questi sono solo alcuni degli inquietanti risultati emersi da un'indagine senza precedenti sulla violenza online nelle relazioni sentimentali tra adolescenti, frutto della collaborazione tra Save the Children e Ipsos. Il rapporto, diffuso in occasione di San Valentino, svela uno scenario inquietante, in cui il controllo e i pregiudizi di genere si intrecciano in un pericoloso intreccio.

Amore, Controllo e Violenza

Secondo il report, il 30% degli adolescenti considera la gelosia un segno d'amore, mentre il 21% ritiene che condividere password sia un gesto di fiducia. Ancora più preoccupante è il fatto che il 17% dei ragazzi e delle ragazze creda che uno schiaffo possa essere una conseguenza normale di una relazione intima. Tuttavia, quando si passa dalle opinioni alle esperienze, emerge una realtà ancora più sconcertante: quasi uno su cinque degli intervistati ha subito o temuto violenza fisica o emotiva da parte del partner.

Le dinamiche online alimentano ulteriormente questa realtà distorta: il 26% degli adolescenti ha sperimentato il controllo attraverso la creazione di profili social falsi da parte del partner, mentre l'11% ha visto le proprie foto intime condivise senza consenso. La dimensione online e offline si fondono, creando un terreno fertile per l'abuso e il controllo.

Nonostante queste sfide, il report rivela anche un interesse crescente tra gli adolescenti per le tematiche di genere e la violenza domestica. Tuttavia, c'è ancora molta strada da fare: la mancanza di consapevolezza sui servizi di supporto e la persistenza degli stereotipi di genere rimangono ostacoli significativi.

E' fondamentale un intervento educativo mirato, che coinvolga non solo gli adolescenti stessi, ma anche le figure adulte di riferimento. L'obiettivo è chiaro: promuovere relazioni sane e consapevoli, in cui il rispetto reciproco sia al centro.