di Zazoom di domenica 4 febbraio 2024

Ragazzi scomparsi a Olbia: fuggivano dopo un tentativo di rapina

ragazzi scomparsi

Dopo nove giorni di angosciosa attesa, la città di Olbia ha finalmente respirato un sospiro di sollievo nel tardo pomeriggio del 3 febbraio. I due ragazzi, di 15 e 17 anni, scomparsi il 25 gennaio, sono stati ritrovati all'interno di una chiesa sconsacrata nelle campagne di Olbia, grazie alle ricerche coordinate da tutte le forze dell'ordine. La chiesa sconsacrata di Santa Lucia, tra Olbia e la frazione di Berchiddeddu, è diventata il teatro del ritrovamento. Le forze dell'ordine, impegnate in una caccia senza sosta, hanno finalmente individuato i due ragazzi in quel luogo, portando sollievo a familiari e amici.

Dietro la Fuga: Un Tentativo di Rapina a Mano Armata

Nonostante la gioia del ritrovamento, emerge una dolorosa verità. Gli inquirenti sostengono che i ragazzi siano fuggiti dopo un tentativo di rapina a mano armata a un negozio di Olbia. Sebbene siano fisicamente incolumi, per loro è scattato il fermo in relazione a questo grave reato. Mentre i ragazzi stanno bene fisicamente, gli inquirenti stanno ora cercando di comprendere se qualcuno li abbia aiutati durante i nove giorni di scomparsa. Interrogativi aperti circondano la vicenda, e le indagini sono in corso per svelare tutti gli aspetti di questo misterioso allontanamento.

La disperazione dei familiari è stata palpabile durante i nove giorni di assenza. Il padre di uno dei ragazzi ha lanciato appelli commoventi per convincere chiunque avesse informazioni a parlare. Oggi, dopo un ennesimo appello, la speranza ha vinto sulla disperazione con il ritrovamento dei giovani scomparsi.