di Zazoom di lunedì 29 gennaio 2024

Stipendi Statali: aumenti medi da 180 euro

stipendi statali

I dipendenti statali possono aspettarsi aumenti medi in busta paga che oscillano tra i 180 e i 190 euro, grazie alle disposizioni della recente manovra di Bilancio che ha destinato circa 8 miliardi di euro per i contratti pubblici. Il processo di rinnovo dei contratti pubblici è pronto a iniziare, con il tavolo della Sanità che sarà il primo ad essere convocato per discutere gli accordi per il periodo 2022-2024.

Il ministro della Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo, ha emesso una "direttiva madre" che indica la direzione dei negoziati con i sindacati. Questa direttiva sottolinea l'importanza del merito nei nuovi contratti, con una parte significativa dei fondi destinati agli aumenti salariali che saranno assegnati in base alla produttività. Questo rappresenta un cambiamento rispetto al passato, dove gli aumenti erano spesso legati solo all'anzianità di servizio.

Per implementare questa nuova politica, sarà necessario modernizzare i sistemi di valutazione dei dipendenti, rendendoli più orientati agli obiettivi e meno basati sull'anzianità. I dirigenti sono stati sollecitati a assegnare obiettivi chiari e misurabili ai propri dipendenti, promuovendo nel contempo la formazione continua per migliorare l'efficienza e l'efficacia del lavoro pubblico.

La tempestività nell'assegnazione degli obiettivi è fondamentale affinché i dipendenti abbiano il tempo e le risorse necessarie per raggiungerli. La direttiva, emessa lo scorso novembre, mira a promuovere una cultura del merito nei dipendenti pubblici, seguendo modelli europei e dell'Ocse.