di Zazoom di 19 gen 2024

Nuovi Stipendi per i Sindaci nel 2024: Ecco le Nuove Indennità

nuovi stipendi

La vita dei sindaci è nota per essere impegnativa, con la costante gestione di cavilli burocratici e responsabilità penali spesso al di fuori del loro controllo. A partire dal 1° gennaio 2024, i primi cittadini italiani vedranno un ulteriore aumento del loro stipendio, mirato a riconoscere l'impegno di coloro che si dedicano alla cosa pubblica, affrontando rischi e compiti molteplici.

Questo incremento è il risultato delle disposizioni stabilite dalla legge di Bilancio 2022, promulgata durante il governo Draghi. La legge ha introdotto gradualmente potenziamenti alle indennità dei sindaci, portando agli attuali livelli. Gli stipendi dei sindaci sono stati allineati a quelli dei presidenti delle regioni, con variazioni in base alle dimensioni delle città che guidano.

I sindaci delle città metropolitane guadagnano il 100% dei compensi dei governatori, pari a 13.800 euro lordi mensili. Quelli dei capoluoghi di regione e dei capoluoghi di provincia con oltre 100mila abitanti ottengono l'80%, corrispondente a 11.040 euro lordi mensili. I sindaci dei comuni capoluogo di provincia con popolazione fino a 100mila abitanti ricevono il 70%, ossia 9.660 euro lordi mensili.

L'adeguamento è stato graduale, con un aumento del 45% nel 2022, del 68% l'anno scorso e un ulteriore salto del 100% quest'anno. Questo adeguamento tiene conto delle crescenti responsabilità dei sindaci, specialmente nell'implementazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). È importante notare che gli importi menzionati sono lordi e la misura riguarda non solo i sindaci ma anche i loro vice, gli assessori e i consiglieri comunali.

L'opposizione, rappresentata da Potere al Popolo, critica gli aumenti definendoli uno "schiaffo all'Italia che lavora per stipendi da fame". Tuttavia, la discussione su questo tema rimane aperta, riflettendo la varietà di opinioni sulla questione degli stipendi dei sindaci.

Altre Notizie: Costituita la Biblioteca diocesana: a Massa Carrara venerdì conferenza sui Paesi della Lunigiana; Un Tablet per i giovani studenti ucraini; Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C;