di Zazoom di 18 dic 2023

Filippo Turetta in Carcere: Attesa per Analisi sulla Fiat Punto, Ma il Suo Sguardo Esprime Vergogna

filippo turetta

Filippo Turetta, il giovane di 22 anni detenuto nel carcere di Montorio Veronese per l'omicidio di Giulia Cecchettin, si trova in uno stato emotivo difficile, esprimendo vergogna e fatica nel sostenere lo sguardo, secondo fonti informate. Oggi è il suo compleanno, ma le condizioni di reclusione sono tutt'altro che agevolate.

Il Gazzettino riporta che Turetta è stato spostato nell'infermeria, dove condivide lo spazio con altri detenuti, dopo essere stato inizialmente collocato nell’ala psichiatrica sperimentale. Quest'ultima era vigilata 24 ore su 24 per prevenire gesti estremi da parte dei carcerati. Anche se oggi è il suo compleanno, Turetta non riceverà alcuna agevolazione rispetto agli altri detenuti, ma si trova ora in una sezione con una console per videogiochi, condivisa con gli altri reclusi.

La possibilità di guardare la televisione, leggere libri e giornali è ora parte della sua routine, ma tutto avviene in una saletta comune e non nella sua cella. Si sta valutando la possibilità che i genitori di Turetta, Nicola ed Elisabetta, lo visitino per il secondo colloquio, dopo quello del 3 dicembre, durante il quale aveva dichiarato di sentirsi sollevato perché non era solo.

Nel frattempo, l'attenzione è rivolta all'analisi della Fiat Punto nera di Turetta, arrivata da poco a Parma dalla Germania. Si aspettano i risultati delle indagini dei Ris, che potrebbero includere la tecnica del "bloodstain pattern analysis". L'analisi della vettura si concentrerà sulla disposizione delle macchie di sangue, al fine di stabilire la dinamica del tragico evento e se ci sia stata premeditazione.

Nel veicolo sono stati trovati guanti, uno zaino, un coltello con lama di 12 centimetri e un cellulare, presumibilmente appartenuto a Giulia. La procura di Venezia ha ordinato accertamenti irripetibili, che potrebbero iniziare dopo le festività natalizie.

Altre Notizie: Costituita la Biblioteca diocesana: a Massa Carrara venerdì conferenza sui Paesi della Lunigiana; Un Tablet per i giovani studenti ucraini; Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C;