di Zazoom di 22 ott 2023

Sono venuta in Italia per portare avanti il progetto prevenzione al fegato che lo promuoverà in vari paesi del Mondo : Così la dottoressa cinese alla giornata di prevenzione alla la sede di Confimpresa Toscana di Massa

sono venuta

Sono venuta in Italia per portare avanti il progetto prevenzione al fegato che, visti i risultati ottenuti a Massa Carrara,lo promuoverà in vari paesi del Mondo”. Così’ ha detto la dottoressa Grace Zhang della Hisky Medical Technologies Co., Ltd. importante azienda cinese specializzata nello sviluppo, produzione di apparecchiature mediche ad alta tecnologia, che, come annunciato, ha partecipato alla giornata di prevenzione al fegato “ Confimpresa in…salute” che si è tenuta a Massa nella sede di Confimpresa Toscana. Nonostante il diluviare ottima la riuscita della giornata e come le precedenti che si sono svolte in Lunigiana, ha visto la presenza e soprattutto l’operatività del prof. Dott. Ferruccio Bonino studioso e ricercatore di fama europea perché scopritore dei virus epatici maggiori: “B”, “C”, “D” responsabile scientifico di tutte le giornate, del dott. Ing. Francesco Faita e Laura Di Lascio dell’IFC-CNR per la gestione del data base e l’analisi dei dati della Fisiologia clinica CNR di Pisa e di un gruppo di specialisti. La dottoressa Grace Zhang della Hisky Medical Technologies Co., Ltd.

Ai tecnici presenti , come dicevamo ha aggiunto “Sono nel vostro Paese per portare avanti il “progetto prevenzione” attraverso gli screening come quelli che sono stati fatti nei mesi passati in Lunigiana ed oggi, qui, a Massa”. “Questo metodo sia di organizzazione di esecuzione degli screening da voi attuato lo voglio estendere anche in altri Paesi del mondo”. La dottoressa Zhang ha concluso dicendo che: “in Italia siete molti attivi nel campo anche nel campo della prevenzione”. Gli fa eco il prof. Dott. Ferruccio Bonino. “ Anche oggi qui a Massa attuiamo il modello di screening della salute che include oltre ad una breve anamnesi personale un esame obiettivo basato su misure fisiche automatiche del contenuto lipidico (steatosi) e dell’elasticità del fegato e per chi soffre già di diabete anche della misura dell’indice pressorio arterioso braccio/caviglia (ABI) per la prevenzione del “piede diabetico. “Grazie alle nuove tecnologie digitali . continua lo studioso - è oggi possibile in modo non invasivo (non sono necessari prelievi di sangue) con metodi diagnostici fisici coadiuvati da algoritmi elaborati dall’intelligenza artificiale condurre screening della salute con notevolmente sensibilità, specificità e accuratezza diagnostica.

Il risultato di questi screening non invasivi permette infatti di poter decidere e personalizzare gli eventuali screening di secondo livello che prevedono esami invasivi (prelievi, esami radiologici e/o endoscopici)e vengono decisi dal medico di medicina generale in base ai risultati caso per caso. Per fare ciò è indispensabile la sinergia operativa tra medici di famiglia e del lavoro, gli specialisti del sistema sanitario (infermieri, tecnici, ingegneri e medici) e esperti di volontariato e comunicazione sociale. “ Il prof. Dott. Bonino precisa: “Il fatto che la steatosi epatica sia presente oggi nel 10% dei bambini della fascia di età sotto i 10 aa e poi la sua prevalenza salga esponenzialmente in parallelo con l’età (20% a 20 aa, --50% a 50 aa…) indica che gli interventi di screening preventivo di questo tipo dovrebbero diventare parte integrante dei così detti “benefici accessori”, ovvero benefici in natura che le aziende (piccole, medie e grandi) concedono ai propri dipendenti nell'attuazione delle politiche di welfare aziendale.” Bonino aggiunge ancora: “ tutto questi risultati sono stati possibile grazie, ripeto, alla collaudata squadra multi-competente che ha organizzando e sta organizzando questi eventi e come responsabile scientifico desidero ringraziare assieme agli organizzatori di Confimpresa tutti coloro che hanno partecipato popolazione compresa per la riuscita dell’evento.” Il responsabile scientifico della giornata conclude:” questi eventi ci hanno permesso di validare e ottimizzare un innovativo modello sostenibile di intervento preventivo territoriale, facilmente riproducibile e a costo-beneficio favorevole sia per i cittadini che il sistema sanitario in quanto la cura preventiva personalizzata garantisce i migliori esiti con minori costi. L’interesse internazionale suscitato da questa iniziativa è documentato dalla visita della manager dottoressa Grace Zhang della HISKY Medical Technologies Co., Ltd (produttrice di alcuni degli strumenti utilizzati per questi eventi) venuta apposta dalla Cina per analizzare le specifiche tecnico-organizzative e gestionali di tale modello di screening.”

Altre Notizie: Costituita la Biblioteca diocesana: a Massa Carrara venerdì conferenza sui Paesi della Lunigiana; Un Tablet per i giovani studenti ucraini; Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C;