di Zazoom di 8 set 2023

Tragedia nel Trapanese: Omicidio-Suicidio sconvolge Salemi

tragedia trapanese

Nella serata di mercoledì scorso, un tragico omicidio-suicidio ha sconvolto la provincia di Trapani, con protagonista un uomo di 42 anni, Angelo Reina, originario di Valderice, e la sua ex compagna, Marisa Leo, 39 anni, di Salemi. Questo drammatico evento ha scosso profondamente la comunità locale.

La tragedia ha avuto inizio quando Angelo Reina ha invitato Marisa Leo a un incontro presso l'azienda di famiglia, nella zona di Marsala. Il motivo dichiarato era quello di "chiarire" le questioni rimaste in sospeso tra di loro. Tuttavia, questo incontro si è trasformato in un incubo quando Reina ha sparato alla donna con un'arma da fuoco, colpendola con almeno tre colpi mortali.

Dopo aver commesso l'omicidio, Angelo Reina ha lasciato la scena del crimine ed è giunto su un viadotto all'ingresso di Castellammare del Golfo, dove ha compiuto il gesto estremo di togliersi la vita usando la stessa arma. La scoperta dei corpi è avvenuta grazie all'intervento della polizia stradale.

Marisa Leo aveva precedentemente denunciato l'ex compagno per stalking nel 2020, evidenziando le tensioni e gli abusi che aveva subito durante la loro relazione.

La vittima, Marisa Leo, lavorava con impegno presso le cantine "Colomba Bianca," dove si occupava di marketing. D'altra parte, Angelo Reina gestiva un vivaio di famiglia nelle campagne del Marsalese. Sebbene la coppia avesse avuto una figlia di soli tre anni, aveva già da tempo interrotto la loro relazione. L'invito di Reina a un incontro per "chiarire" è stato fatale per Marisa Leo, lasciando una comunità intera sgomenta.

In seguito a questo tragico evento, le procure locali hanno fornito importanti consigli alle donne sulla necessità di evitare gli "incontri chiarificatori," evidenziando i pericoli associati a situazioni simili.

Il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, ha espresso il suo profondo cordoglio e la solidarietà nei confronti della famiglia della vittima e della città. Ha dichiarato che il giorno dei funerali sarà dichiarato il lutto cittadino, al fine di attirare l'attenzione su una questione inaccettabile come il femminicidio, chiamando a un'azione urgente per affrontare questo problema sociale.

Anche i colleghi di Marisa Leo nella cantina "Colomba Bianca" sono rimasti profondamente sconvolti dalla tragedia. Il direttore Giuseppe Gambino ha condiviso il profondo dolore dell'intero team e ha ricordato il giorno in cui hanno lavorato insieme, poco prima dell'orrore che si è verificato. Ha condiviso una commovente foto di lui e Marisa su Facebook, esprimendo la sua infinita gratitudine per tutto ciò che lei aveva contribuito alla loro vita lavorativa.

Questa tragica vicenda mette in luce la necessità di una maggiore sensibilizzazione e azione per prevenire il femminicidio e garantire la sicurezza delle donne nelle relazioni abusive. La comunità di Salemi rimarrà unita nel ricordo di Marisa Leo, una giovane donna solare che è stata portata via troppo presto da questa terribile tragedia.

Altre Notizie: Costituita la Biblioteca diocesana: a Massa Carrara venerdì conferenza sui Paesi della Lunigiana; Un Tablet per i giovani studenti ucraini; Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C;