di Zazoom di 8 mag 2023

Video scioccante : Omicidio di Gessica Malaj e Massimo De Santis a Torremaggiore

video scioccante

Nel video, un uomo di 45 anni di professione panettiere, originario dell'Albania, svela il tradimento subito e la sua terribile vendetta. Le immagini mostrano i corpi delle vittime per terra, in una scena buia e angosciante.

La tragica vicenda ha avuto luogo nella provincia di Foggia. L'uomo ha aggredito sua moglie e ha ucciso brutalmente la figlia Gessica Malaj, che cercava di difendere la madre. La stessa sorte è toccata a Massimo De Santis, un uomo di 51 anni, sospettato di avere una relazione con la donna da tempo.

Nonostante le ferite, la moglie dell'omicida, di nome Tefta, è stata trasferita in ospedale ed è attualmente fuori pericolo. Nel video, Taulant Malaj dichiara: "Ho tagliato lui, li ho ammazzati tutti e tre, anche mia figlia, vedete qui". Queste frasi sono state pronunciate di fronte alla moglie ferita, accanto al cadavere della figlia. L'uomo aggiunge inoltre: "Non ho finito ancora, non è venuto nessuno, nemmeno la polizia". Si sospetta che avesse intenzione di uccidere anche il loro figlioletto di cinque anni se le forze dell'ordine non fossero intervenute in tempo.

Secondo le indagini, il movente degli omicidi commessi da Taulant Malaj sarebbe da attribuire a una presunta relazione tra sua moglie e un uomo italiano. Come riportato da TgCom24, i fatti si sono svolti intorno alle due di mattina, quando Massimo De Santis è stato accoltellato sulle scale dell'edificio in cui risiedeva la donna. Successivamente, Malaj sarebbe entrato in casa per uccidere la moglie, finendo per colpire a morte la figlia che aveva cercato di difenderla. Fortunatamente, la donna è riuscita a fuggire e a chiamare i carabinieri, che hanno arrestato il 45enne e sequestrato l'arma del delitto. Qui il video su youtube

Altre Notizie: Costituita la Biblioteca diocesana: a Massa Carrara venerdì conferenza sui Paesi della Lunigiana; Un Tablet per i giovani studenti ucraini; Schierato l’Ordine degli infermieri provinciali per la giornata regionale di oggi alla Cri di Albiano Magra in Lunigiana contro l’epatite C;