Quali sono i benefici per la salute del pepe nero?

di luigia.iarlori@ - lunedì 28 giugno 2021

Quali sono i benefici per la salute del pepe nero?

Il pepe nero e il suo principale composto l’alcaloide piperina sono stati associati a numerosi benefici per la salute incluso l’azione antinfiammatoria e potenziali effetti anticancro.

Numerose popolazioni utilizzano il pepe nero come rimedio nella medicina tradizionale specialmente nell’Ayurveda di origine indiana, usato principalmente per trattare le mestruazioni e le malattie di orecchie, naso e gola.

Tuttavia il consumo elevato di pepe nero potrebbe portare a problemi gastrointestinali.

Informazioni nutrizionali

In tabella è mostrata la quantità di nutrienti presenti in un cucchiaio di pepe nero macinato (circa 2,3 grammi):

NutrientiValore
Energia in Kcal5.77
Proteine, grammi (g)0.239
Carboidrati (g)1.47
Fibre (g)0.582
Zuccheri (g)0.015
Calcio (mg)10.2
Ferro (mg)0.223
Magnesio (mg)3.93
Fosforo (mg)3.63
Potassio (mg)30.6
Sodio (mg)0.46
Zinco (mg)0.027
Manganese (mg)0.294
Selenio (mcg)0.113
Fluoro (mcg)0.787
Niacina (mg)0.026
Folati (mcg)0.391
Betaina (mg)0.205
Beta carotene (mcg)7.13
Luteina + zeaxantina (mcg)10.4
Vitamina E (mg)0.024
Vitamina K (mcg)3.77
Vitamina A (mcg attività di retinolo equivalente)12.6

Attualmente nessuna Linea guida indica una quantità specifica di pepe nero per sesso o gruppi di età. Tuttavia nella Linea guida dietetica americana 2020-2025, l’aggiunta di erbe o spezie alle preparazioni viene consigliata perché può favorire l’adattamento alla riduzione di zuccheri, sodio e grassi saturi nella dieta.

Benefici per la salute.

Il pepe nero ha una serie di possibili benefici per il corpo e per la mente e molti di questi sono dovuti alla piperina.

1.Alta concentrazione di antiossidanti

La piperina è un composto vegetale presente principalmente nel pepe nero con proprietà antiossidanti. Il nostro organismo produce continuamente radicali liberi, molecole instabili che danneggiano le cellule in risposta agli stress ambientali.

Un’eccesso di radicali liberi può alterare la salute umana ed essere responsabile di problemi di salute incluso le malattie infiammatorie, le malattie cardiache e alcuni tipi di cancro.

La ricerca ha dimostrato che una dieta ricca di antiossidanti potrebbe ridurre il danno causato dai radicali liberi. Per esempio, una revisione di studi di laboratorio e sui roditori ha scoperto che il pepe nero e i supplementi di piperina aiutano a prevenire o diminuiscono la progressione del danno da radicali liberi e le relative malattie associate come l’aterosclerosi, il diabete e il cancro.

2. Benefici antinfiammatori

Sulle proprietà antinfiammatorie del pepe nero e della piperina non sono state effettuate numerose ricerche, tuttavia gli studi sui roditori suggeriscono che la piperina potrebbe aiutare a ridurre l’infiammazione.

Per esempio, uno studio condotto sugli animali ha dimostrato che le proprietà antinfiammatorie del pepe nero aiutano a proteggere i tessuti renali dal danno associato all’ischemia-riperfusione che si riferisce al danno tissutale che si verifica quando una parte dell’organismo non riceve abbastanza ossigeno.

Alcune ricerche hanno scoperto che i supplementi di piperina aiutano a diminuire l’infiammazione cronica nelle persone con la sindrome metabolica anche se sono necessarie ulteriori ricerche sull’uomo.

3. Proprietà antibatteriche

Alcune revisioni di studi hanno avuto come obiettivo principale la potenziale azione antibatterica della piperina. Una revisione di studi ha recentemente esaminato le proprietà antibatteriche del pepe nero contro i batteri gram positivi come lo Stafilococco aureus, concludendo che questa spezia potrebbe essere un potente ingrediente per le future terapie contro le malattie infettive e verso i patogeni di origine alimentari.

Altri studi hanno indagato le proprietà farmacologiche della piperina, incluso l’azione antibatterica. La piperina e il piperlongumine – un composto presente nel pepe lungo (Piper longum L.) – potrebbero avere la capacità di aiutare a combattere la resistenza ai farmaci attualmente presente verso alcuni microrganismi patogeni. Gli autori hanno concluso che entrambe le molecole possono essere considerate dei composti bioattivi per futuri farmaci antibatterici.

4. Proprietà antitumorali

Numerosi studi di laboratorio suggeriscono che la piperina contenuta nel pepe nero potrebbe svolgere un’azione antitumorale. In una revisione sistematica sul cancro, numerosi studi esaminati hanno dimostrato che la piperina sopprime la replicazione delle cellule tumorali in vari tessuti come quelli del seno, della prostata e del colon.

Studi simili, allo stesso modo, hanno mostrato la capacità della piperina nel trattamento dell’osteosarcoma, una tipologia di cancro delle ossa, tuttavia sono necessari ulteriori studi.