Il 2020 è stato l'anno più caldo della storia

di Alessia Mogevero - venerdì 8 gennaio 2021

Il 2020 è stato l

Secondo Copernicus climate change service, il programma di osservazione della terra dell'Unione europea, il 2020 è stato l'anno più caldo mai registrato a livello mondiale, insieme al 2016. L'anno appena trascorso ha infatti fatto registrare 1,25 gradi centigradi in più rispetto al periodo preindustriale, proprio come era avvenuto quattro anni fa. La decade 2011-2020 è stata la più calda mai registrata. I dati presentati evidenziano anche come i record delle temperature si manifestino ormai con frequenza sempre maggiore.

Ma il 2016 è stato segnato da un forte episodio di El Nino - un fenomeno oceanico naturale che si verifica, con un periodo statisticamente variabile tra 2 e 7 anni - e in le calde acque superficiali dell'Oceano Pacifico tropicale possono aumentare le temperature globali;  secondo la NASA e l'Organizzazione meteorologica mondiale (OMS), El Niño ha poi contribuito a un aumento tra 0,1 e 0,2 gradi Celsius della temperatura globale. 

"È abbastanza chiaro che senza l'impatto di El Nino e La Nina sulle temperature anno su anno, il 2020 sarebbe l'anno più caldo mai registrato", ha affermato Zeke Hausfather, climatologo di Breakthrough Istituto. Secondo il ricercatore, il mondo si è riscaldato di 0,2 gradi centigradi ogni decennio dagli anni '70. 

Il 2020 è caratterizzato da un calore eccezionale”, ha confermato il direttore di C3S Carlo Buontempo, “e questo è l'ennesimo promemoria l'urgenza di ridurre ambiziosamente le emissioni per evitare impatti climatici negativi in ??futuro ". L'OMM, che dovrebbe pubblicare a breve dati consolidati unendo i numeri delle varie agenzie ufficiali, ha già anticipato a fine dicembre che il 2020 sarà nei tre anni più caldi della storia.