di Zazoom di mercoledì 24 gennaio 2024

Aereo Russo precipitato al confine con l'Ucraina: cosa sappiamo sul cargo dell'esercito di Mosca

aereo russo

L'aereo coinvolto nell'incidente nella regione russa di Belgorod, vicino al confine con l'Ucraina, è un Ilyushin Il-76, un velivolo da trasporto militare russo noto con il nome in codice NATO 'Candid'. Questo aeroplano, sviluppato dall'ufficio di progettazione Ilyushin dell'Unione Sovietica tra gli anni '60 e '70, è un quadrimotore strategico progettato per il trasporto di ampie quantità di merci, truppe, mezzi, equipaggiamento militare e armamenti su lunghe distanze. Il suo ingresso in servizio presso l'aeronautica militare sovietica risale al 1974, ottenendo successo sia dal punto di vista operativo che commerciale.

L'Ilyushin Il-76, con un equipaggio di solito composto da cinque persone, è in grado di ospitare fino a 90 passeggeri. Attualmente, è frequentemente impiegato come aereo cargo per il trasporto di merci che richiedono l'utilizzo di una rampa di carico, specialmente quando si tratta di carichi eccezionali o pesanti che non potrebbero essere gestiti in altri modi. Oltre al suo ruolo nel trasporto militare, l'aeromobile ha anche dimostrato la sua utilità in operazioni di aiuti umanitari e soccorsi in caso di calamità in tutto il mondo.

Un aspetto notevole dell'Ilyushin Il-76 è la sua capacità di decollare da piste non asfaltate, conferendogli una particolare idoneità per le operazioni di risposta alle emergenze. Questa caratteristica lo rende un asset prezioso nelle situazioni in cui è necessario effettuare interventi rapidi e flessibili. In sintesi, oltre al suo ruolo primario nel contesto militare, l'Ilyushin Il-76 svolge un ruolo cruciale in varie sfere, contribuendo alla mobilità di personale e merci in diverse situazioni, comprese quelle di natura umanitaria.