di Zazoom di martedì 23 gennaio 2024

Incentivi auto 2024 : come funziona ecobonus

incentivi auto

Inizia la fase di prenotazioni per l'incentivo Ecobonus. Da oggi, martedì 23 gennaio 2024, è possibile inserire richieste sulla piattaforma Ecobonus per ottenere contributi destinati all'acquisto di veicoli ecologici delle categorie M1 (autoveicoli), L1e - L7e (motocicli e ciclomotori) e N1 e N2 (veicoli commerciali). Il valore degli incentivi, sotto forma di sconto sul prezzo d'acquisto, varia in base alle emissioni del veicolo e alla possibilità di rottamazione. Questo programma è rivolto a persone fisiche o giuridiche interessate all'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale. Il processo si articola in quattro fasi:

1. Prenotazione: Il concessionario o rivenditore, dopo essersi registrato sulla piattaforma, effettua la prenotazione del contributo per ciascun veicolo. Riceverà conferma in base alla disponibilità dei fondi.

2. Erogazione: Il concessionario o rivenditore riconosce al cliente il contributo attraverso una compensazione sul prezzo di acquisto.

3. Rimborso: Il costruttore o importatore del veicolo rimborsa al concessionario o rivenditore l'importo del contributo erogato.

4. Recupero: Il costruttore o importatore del veicolo riceve dal concessionario o rivenditore tutta la documentazione necessaria per recuperare il contributo rimborsato sotto forma di credito d'imposta.

Per le auto con emissioni tra 0-20 g/km di CO2 (modelli fino a 35.000 euro + Iva), l'incentivo è di 5.000 euro con rottamazione e 3.000 euro senza. Per i veicoli con emissioni tra 21-60 g/km di CO2 (fino a 45.000 euro + Iva), si possono ottenere 4.000 euro con rottamazione e 2.000 euro senza. Infine, per le vetture con emissioni tra 61-135 g/km di CO2 (fino a 35.000 euro + Iva), l'incentivo è di 2.000 euro solo con rottamazione.