di Zazoom di martedì 23 gennaio 2024

80 anni fa la morte si Edvard Munch : Il pittore de L'urlo

anni morte

Oggi ricordiamo la morte di Edvard Munch, avvenuta esattamente 80 anni fa, il 23 gennaio 1944. Il celebre pittore, noto in tutto il mondo come l'artista di 'L'urlo', un'icona dell'angoscia universale, ha lasciato un'impronta indelebile nel panorama artistico. Nato il 12 dicembre 1893 a Løten, in Norvegia, Munch è riconosciuto come uno dei precursori dell'espressionismo e ha svolto un ruolo cruciale nella definizione dell'arte moderna.

La pittura di Munch, fortemente influenzata dalla sua vita, si distingue per la sua assoluta soggettività. È difficile comprendere appieno il suo lavoro senza esplorare elementi significativi della sua esistenza, segnata da una difficile infanzia oscurata dalla malattia, il lutto, la paura di ereditare disturbi mentali familiari, relazioni amorose complesse, perdite familiari, insuccessi, alcolismo, nevrosi e solitudine.

Durante la sua lunga carriera, Munch ha cercato ossessivamente di esprimere le sue emozioni più intense, soprattutto di fronte alla morte e all'amore. Ha spesso tratto ispirazione dalla natura, cercando di esaltarne gli elementi, come i colori di un tramonto o le linee ondulate di una spiaggia. Questo norvegese ha vissuto e coltivato la sua arte in un contesto ricco di mare, montagne e foreste, dove la natura ha svolto un ruolo fondamentale nell'identità nazionale.

La sua eredità artistica rimane un tributo alla sua profonda connessione con le emozioni umane e la natura, testimoniando il suo contributo duraturo al mondo dell'arte moderna.