Papà non litigate! Uccide la compagna a Pordenone, il biglietto del figlio di 8 anni

di Alessia Mogevero - giovedì 3 dicembre 2020

Papà non litigate! Uccide la compagna a Pordenone, il biglietto del figlio di 8 anni

Uno dei figli di Giuseppe Forciniti, l'infermiere 33enne che ha ucciso la sua compagna Aurelia Laurenti??a Roveredo in Piano ( Pordenone), dice in una lettera al padre :"Pap? non litigate. Aspetta, pensa al lavoro", sono altri passaggi del biglietto trovato sul comodino nella camera da letto dell'uomo.?

Il bambino ? stato ascoltato in modo protetto in questura, con la presenza di uno psicologo: quello che ha detto il bambino potrebbe essere importante per ricostruire l'atmosfera in casa. Nella notte tra mercoled? e gioved?, l'uomo ha pugnalato a morte la sua compagna, mentre i due figli della coppia (di 8 e 3 anni) dormivano nella stanza accanto. Poi ha svegliato i bambini e li ha portati a casa del cognato, lasciandoli con loro senza spiegazioni. Infine ? andato alla stazione di polizia dove ha detto di essere stato aggredito durante una rapina avvenuta a casa sua. Ben presto, il 33enne ha iniziato ad ammettere le sue responsabilit? ed ? ora in arresto con l'accusa di omicidio.