18enne aggredito da una baby gang in coma per un pugno alla tempia

di Vito Manzione - lunedì 19 ottobre 2020

18enne aggredito da una baby gang in coma per un pugno alla tempia

Si ritrova in coma dopo essere stato attaccato da una baby gang di cinque ragazzi, alcuni dei quali minorenni. Questo è l'ennesimo caso di violenza tra giovanissimi, questa volta a Lanciano

La vittima, che si trovava dietro la vecchia stazione ferroviaria Sangritana con gli amici, è stata presa a pugni alla testa durante la lotta. Il 18enne è ora ricoverato in terapia intensiva presso l'ospedale di Pescara. La vittima, come riporta "Tgcom24", era in compagnia di due amici, tra cui un minorenne. Stavano trascorrendo la serata dietro la vecchia stazione Sangritana, quando cinque ragazzi hanno aggredito i tre amici per futili motivi. 

Due di loro sono riusciti a liberarsi, mentre il diciottenne è stato preso a pugni. Salvato dai suoi amici, il giovane è stato portato a casa. Tuttavia, la sua condizione ha richiesto il trasferimento immediato al reparto di neurochirurgia di Pescara. Gli agenti stanno ricostruendo la dinamica dell'incidente. Sono già stati ascoltati vari testi e sono state visionate alcune telecamere nella zona per identificare i membri del gruppo.