Sbatte i bimbi contro l’armadio: Maestro di Milano sospeso

di Giuseppe Ferrazzuolo - mercoledì 14 ottobre 2020

Sbatte i bimbi contro l’armadio: Maestro di Milano sospeso

Un insegnante di scuola elementare nel Milanese che avrebbe - oltre ad altri episodi di violenza - sbattuto ripetutamente i bambini contro i mobili. La Polizia di Stato di Milano ha notificato a un insegnante di 48 anni il provvedimento cautelare che vieta per quattro mesi dall'esercizio del servizio di insegnamento pubblico decretato dal G.I.P. presso il Tribunale di Milano. 

Le indagini da parte degli agenti sono iniziate lo scorso anno dopo che erano stati segnalati i disegni realizzati dai bambini in classe di un mobile con accanto un bambino il maestro. L'uomo, indagato per violenze e percosse aggravate e continuate, avrebbe afferrato bambini, alcuni dei quali disabili, per il colletto o il cappuccio della felpa in diverse occasioni, poi li ha appuntati contro l'armadio dell'aula. 

In altre occasioni, avrebbe costretto i bambini a guardare costantemente la lavagna con la faccia girata o, spostati sotto la lavagna, li avrebbe costretti a tenere il collo teso e la testa alzata per copiare ciò che è scritto sulla lavagna. Questi episodi sono stati successivamente confermati durante le 18 udienze protette, confermate anche dalle dichiarazioni di altri professori. 

Nella scuola elementare - zona Comasina - il maestro avrebbe accompagnato i suddetti comportamenti con epiteti e frasi offensive, dimostrando di non considerare in alcun modo la sensibilità dei bambini spesso affetti da insonnia e con la paura di andare a scuola. Infine, in un'occasione, il 48enne avrebbe anche costretto un bambino disabile a seguire la lezione in classe dall'alto di un portaombrelli di ferro dove l'aveva posizionato mentre lo sollevava.