Violenza domestica : troppi proscioglimenti in Italia

di Francesco Oliva - venerdì 2 ottobre 2020

Violenza domestica : troppi proscioglimenti in Italia

L'alto tasso di procedimenti per violenza domestica, che in Italia si conclude in non luogo a procedere durante le indagini preliminari, allarma il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa. Lo si legge nella decisione dell'organo esecutivo di Strasburgo che ha esaminato, nell'ambito della cosiddetta procedura di esecuzione delle sentenze della Corte europea dei diritti umani, le informazioni fornite dal governo italiano per rimediare alle carenze che hanno portato alla condanna del Paese nel 2017 nel caso Talpis.

I giudici di Strasburgo hanno stabilito all'epoca che, nonostante le ripetute denunce della sig.ra Talpis, le autorità non avevano adottato le misure necessarie per proteggerla dalla violenza del marito e che ciò aveva incoraggiato un'impennata nell'aggressione che ha provocato il tentato omicidio della donna e l'omicidio del figlio adottivo.