Aldo Roccasecca perde l’equilibrio e muore ferito dalla recinzione

di Mario Ferrazzuolo - mercoledì 30 settembre 2020

Aldo Roccasecca perde l’equilibrio e muore ferito dalla recinzione

Tragedia domenica pomeriggio nei pressi del centro storico di Lanuvio (Roma), nella zona sottostante il cimitero cittadino. Un uomo di 52 anni, Aldo Roccasecca, mentre stava controllando i danni del maltempo al muro di cinta della casa, ha perso l'equilibrio quando è caduto dal recinto. Gravemente ferito alla gamba, è stato soccorso dal figlio e portato all'ospedale Castelli , purtroppo è morto poco prima di mezzanotte.

La comunità di Lanuvina è scossa perché raccolta intorno al dolore della famiglia dell'uomo, un operaio edile conosciuto nel paese, che lascia la moglie e il figlio di 18 anni. Il sindaco di Lanuvio Luigi Galieti ha espresso il cordoglio e la solidarietà dell'amministrazione comunale per il tragico incidente. L'uomo era uscito di casa dopo il maltempo che ha caratterizzato tutto il territorio, con piogge che hanno provocato allagamenti e smottamenti anche a Lanuvio.

Appena possibile, è andato a fare il conteggio dei danni, ma dopo aver scalato un muro di blocchi, vicino a un balcone, è scivolato, colpendo una piccola recinzione che ha reciso irrimediabilmente la sua arteria femorale, facendolo sanguinare rapidamente. Ogni tentativo di salvarlo da parte degli operatori sanitari è stato vano.

Il corpo dell'uomo è stato messo a disposizione per eventuali esami autoptici, al fine di verificare se si tratta di un morte tragica, legata appunto a uno scivolone dovuto al terreno reso viscoso da forti piogge, o di malore.