Escort peruviana positiva al coronavirus: allarme in Sicilia.

di Mario Ferrazzuolo - sabato 18 luglio 2020

Escort peruviana positiva al coronavirus: allarme in Sicilia.

Il caso inquietante proviene da Modica, in provincia di Ragusa. Qui, una donna straniera si prostituì per circa due settimane prima di trasferirsi a Foligno. Proprio in Umbria, quindi, avrebbe iniziato a sentire i sintomi della malattia e risultando positiva al tampone in ospedale. La notizia è "esplosa" nei media locali di Sicilia e Umbria, creando panico.

Ciò che preoccupa le autorità sanitarie è la circostanza in cui è stato creato il contatto che potrebbe portare alla mancata segnalazione. L’Azienda Sanitaria Provinciale (Asp) di Ragusa : “Se qualcuno a Modica avesse il sospetto di essere venuto a contatto con la donna è obbligato a segnalarlo all’Asp di Ragusa per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso al fine di evitare ulteriori e potenziali contagi”.

Secondo quanto ricostruito dall'Asp di Ragusa e dai medici umbri, in breve, la donna del Perù avrebbe trascorso gli ultimi quindici giorni in una casa in affitto nel centro di Modica. Avrebbe ricevuto diversi clienti, poi sarebbe partita in autobus per Catania e in treno per l'Umbria e poi per Foligno. La donna è quindi risultata positiva per il coronavirus. Come già accennato, le autorità si preoccupano non solo di identificare i clienti, ma anche di rintracciare altri contatti o amici e familiari dei clienti.