Morto Philippe Monguillot: l'autista aveva chiesto di rispettare le norme anti covid

di Alessia Mogevero - sabato 11 luglio 2020

Morto Philippe Monguillot: l

L'autista di un autobus Bayonne che è stato attaccato domenica scorsa da un gruppo di persone è morto all'età di 59 anni. L'uomo chiese a uno dei ragazzi il biglietto ed ad altri tre a indossare la maschera.

Domenica, Philippe Monguillot è stato attaccato da un gruppo di giovani in un distretto di Bayonne nel sud-ovest della Francia. L'uomo chiese di verificare uno di loro per il biglietto, mentre chiese agli altri tre di indossare la maschera. Come riferito dal magistrato martedì in una conferenza stampa: “È scoppiata una furiosa lite. L’autista è stato spinto fuori dall’autobus. Lì, due persone gli hanno dato calci e pugni violenti nella parte superiore del corpo e in particolare alla testa”.

Un assalto "estremamente violento", ha spiegato l'assistente del procuratore di Bayonne, con gli aggressori che hanno lasciato l'autista "incosciente sul marciapiede". Quando arrivarono i soccorritori, era già in condizioni molto gravi. I medici si precipitarono in ospedale, dichiararono il suo cervello morto e oggi arrivarono notizie della sua morte. La famiglia dell'uomo ha dato la triste notizia. Una storia che ha creato grande disperazione anche tra i colleghi dell'autista che hanno deciso di scioperare e di non riprendere il lavoro "prima del funerale".