Il piccolo Mattia morto a soli 11 anni ucciso da un infarto

di Giuseppe Ferrazzuolo - sabato 20 giugno 2020

Il piccolo Mattia morto a soli 11 anni ucciso da un infarto

La tragica storia è avvenuta a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Mattia, un tifoso di 11 anni, colpito da un infarto. L'undicenne sognava di diventare un calciatore e niente al mondo lo rendeva più felice di inseguire la sua palla. Sfortunatamente, una malattia gli ha tolto la vita qualche giorno fa.

La famiglia, gli amici e l'intera comunità hanno dovuto affrontare una scomparsa inaspettata. Un bambino di soli 11 anni, con una vita davanti a sé e un sogno così grande, che è morto di infarto. Mattia ha combattuto con le proprie forze, come tutte le persone che lo circondano. Molti hanno invocato la forza del Signore, ma la piccola promessa del calcio non potrà più giocare a pallone.

Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha dato la notizia attraverso un post sulla sua pagina Facebook: “MATTIA NON CE L’HA FATTA: LA CITTÀ IN LUTTO. Cari concittadini purtroppo Mattia non ce l’ha fatta. Abbiamo sperato in tanti che la piccola promessa del calcio locale, di soli 11 anni, riuscisse a svegliarsi, dopo che un infarto lo ha colpito. In questi giorni, grazie al mister Vincenzo Neutro del San Giorgio calcio, ricevevo notizie riguardo la salute dell’undicenne, descritto come un vero leone. In tanti hanno pregato per lui, la comunità si è mostrata, come sempre, premurosa e solidale. Ciò non è bastato. Esprimo il massimo cordoglio e la vicinanza alla famiglia a titolo personale e a nome dell’Amministrazione Comunale. Non ci sono altre parole per lenire un dolore tanto grande”.