Si metta la mascherina... Si rifiuta e sputa in faccia al capotreno

di Alessia Mogevero - giovedì 18 giugno 2020

Si metta la mascherina... Si rifiuta e sputa in faccia al capotreno

Momenti di grande tensione in Liguria. Siamo ora entrati nella terza fase del coronavirus e la maschera è obbligatoria in determinati contesti, specialmente quando ci troviamo in luoghi chiusi come i mezzi di trasporto. Oggi, giovedì 18 giugno, una ragazza non voleva indossare l'equipaggiamento protettivo personale è stata richimata dal capotreno, che l'ha invitata a indossarlo. Ma lei ha rifiutato ed è diventata la protagonista di un gesto davvero deplorevole.

Sputò sul viso del capotreno. I fatti sono avvenuti proprio sul treno regionale 11373 Genova Brignole - La Spezia, vicino alla stazione di Santa Margherita. Il capotreno eseguiva regolarmente il suo lavoro, verificando che i passeggeri avessero il biglietto. Notò quindi questa giovane donna, presente a bordo senza maschera, ma non si aspettava una simile reazione.

Quando le disse che sarebbe stato appropriato coprirsi il viso con una maschera, la ragazza iniziò a insultare il capotreno e a porre fine al suo inspiegabile atteggiamento con la saliva sul viso. La vittima letteralmente sotto shock. Il capotreno ha fermato il treno, mentre è stato presentato il reclamo per la ragazza. I sindacati hanno anche preso posizione su questo problema e inviato una dichiarazione congiunta per denunciare ciò che sta accadendo.

I segretariati regionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Ugl, Ferrovieri Fast e Orsa hanno scritto: “Da qualche tempo il sindacato ha chiesto più personale a terra e a bordo per gestire la delicata situazione che si è creata, al fine di evitare proprio questi fatti. Invitiamo Trenitalia ad intervenire aumentando l'offerta commerciale e attivando tutte le risorse in vigore", hanno concluso i sindacati.

Qualche giorno fa c'è stata una lite sul Frecciarossa Roma-Lecce tra una donna e un ragazzo. La donna iniziò a litigare con il giovane, originario della Puglia, perché la accusava di non indossare una maschera. Tutto è stato immortalato in un video che, in poche ore, è diventato virale su tutti i social network. Prova che la tensione in Italia è ancora troppo alta.