Positivi coronavirus nel centro Rai di Saxa Rubra: tamponi a tappeto

di Mario Ferrazzuolo - lunedì 15 giugno 2020

Positivi

Cinque impiegati della Rai di Saxi Rubra sarebbero stati infettati dal coronavirus. Come riportato da Adnkronos, tre sarebbero stati segnalati, direttamente o indirettamente, allo scoppio del focolaio dell'IRCCS San Raffaele Pisana, mentre altre due persone positive sarebbero state identificate dopo i test a tappeto. Invece, nove lavoratori isolati hanno avuto contatti diretti con dipendenti positivi. Dopo la scoperta del primo caso di coronavirus, Rai e Asl hanno messo i tamponi per tutti i dipendenti: in questo momento non ci sono più casi e la situazione sarebbe sotto controllo. La società ha disinfettato tutti gli ambienti di lavoro e ha contattato tutti i lavoratori sottoposti al test. Tuttavia, c'è il timore di quello che potrebbe diventare un nuovo gruppo ora che il blocco.

Un totale di 110 dipendenti della Rai sono stati testati per il nuovo coronavirus. Nei giorni scorsi, tutti i lavoratori sono stati invitati ad andare all'unità di Santa Maria della Pietà. La speranza è che il contagio sia limitato e che le misure di contenimento siano prese immediatamente dopo la notizia dei due positivi. I dipendenti che si sono dimostrati positivi per Covid 19 sarebbero in buona salute.

Nel frattempo, la buona notizia arriva da Garbatella, dove si temeva che potesse esserci un nuovo focolaio di coronavirus. Secondo gli ultimi dati pubblicati dall'ASL, le infezioni nell'edificio occupato in Piazza Pecile sono limitate a 9 : tutti i positivi sono stati trasferiti e controllati, mentre per le altre famiglie che vivono nell'edificio è stata organizzata la quarantena per quattordici giorni. L'allarme è scattato dopo che un'intera famiglia peruviana è risultata positiva al virus: la madre con suo figlio sono ricoverati all'ospedale Bambino Gesù di Roma, mentre il padre è all'ospedale Columbus. Le loro condizioni di salute non sono motivo di preoccupazione.