Omicidio colposo stradale : Incidente Arezzo, arrestato il padre dei bambini morti

di Giuseppe Ferrazzuolo - sabato 6 giugno 2020

Omicidio

L'autista del minivan che si è schiantato ieri, intorno alle 13:50, è stato arrestato e portato nella prigione di Arezzo,  la tragedia con un terribile incidente contro un camion sulla A1 che ha ucciso due fratelli, una bambina di 8 mesi e un bambino di 10 anni, e nonni, 50 e 52 anni. L'uomo, 30 anni, di origine Sinti, è il padre dei due piccoli ed è stato dichiarato in custodia ieri sera dalla polizia stradale di Arezzo per molteplici accuse di omicidio. Rimase illeso, scioccato e incapace di parlare a lungo; sottoporsi al test dell'alcool era negativo.

Il minivan si schiantò a sud, vicino a Badia al Pino, vicino al casello di Arezzo, contro un camion che si fermava nella corsia di emergenza. Per comprendere le cause dell'incidente dovremo attendere la ricostruzione della Polstrada e le conclusioni del procuratore Roberto Rossi, che si è immediatamente precipitato sulla scena del disastro per un controllo. L'interrogatorio della garanzia davanti al giudice è stato organizzato per il prossimo lunedì.

L'arresto è avvenuto all'ospedale di San Donato, dove l'uomo trentenne era stato portato ieri pomeriggio per svolgere indagini. Al momento, l'ipotesi più probabile è che il trentenne, che era stato al volante per molte ore nel lungo viaggio, soffrisse di stanchezza. Sembra che abbia viaggiato tutta la notte, attraversando il confine tra Slovenia e Italia ieri mattina verso le 8 del mattino. La famiglia era diretta a Napoli per visitare i parenti.

Alcuni testimoni hanno informato gli ufficiali di aver visto lo zigzag del minivan, finendo contro il camion che era fermo all'interno del parcheggio di emergenza. I passeggeri che erano a destra in macchina non avevano uscita, la collisione li lasciò a pochi metri di distanza: così morirono i nonni e i due fratelli. Il minivan continuò per la sua strada, colpendo un'auto e coinvolgendo anche un terzo veicolo.

Alla fine del tumulto sette feriti, la più grave è la madre dei bambini morti, che è stata portata all'ospedale delle Scotte di Siena. Altri due bambini sono stati portati all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, incluso il gemello della vittima di otto mesi. L'altro ragazzo, di quattordici anni, è il figlio dei due genitori morti e, quindi, il fratello dell'autista arrestato.