Barcone di migranti attaccato da uomini mascherati: il video shock

di Giuseppe Ferrazzuolo - giovedì 4 giugno 2020

Barcone

Alarm Phone, il call center per i migranti in difficoltà nel Mediterraneo, ha pubblicato un video sul suo account Twitter, in cui riporta una situazione di grave pericolo: una nave migrante, in pericolo nelle acque greche, è stata attaccata da uomini con facce coperte.

Gli uomini fecero onde attorno alla barca con la loro barca. Gli immigrati hanno dichiarato di essere stati schiacciati dai Greci e dai Turchi: le forze greche stanno cercando di spingerli nelle acque turche e questi, a loro volta, creano ondate per respingerli: Questi giochi cinici con vite umane devono fermarsi immediatamente! ha scritto Alarm Phone. Si sentono le urla terrorizzate dei rifugiati in mare, che gridano: "Moriremo". Le persone in difficoltà comprendono anche donne e bambini, alcuni dei quali avrebbero bisogno di assistenza medica e acqua. Non è chiaro quante persone siano a bordo, forse una trentina e sarebbero state in mare per più di sei ore.

Poco prima Alarm Phone aveva indicato la presenza di una barca con i rifugiati a bordo, cercando di avvicinarsi alla costa greca, vicino a Lesbo: Siamo stati avvertiti da 35-38 persone provenienti dall'Afghanistan e dai paesi africani in una barca in grave pericolo nelle acque greche vicino a Lesbo. Come scritto nei tweet precedenti, la Guardia costiera greca, nonostante fosse nelle vicinanze, non è intervenuta.