Ucciso dal coronavirus il carabiniere Calogero Anastasi: aveva 53 anni

di Mario Ferrazzuolo - martedì 19 maggio 2020

Vigevano

Il 53enne brigadiere dei Carabinieri Calogero Anastasi è morto questa mattina per complicazioni legate all'infezione da coronavirus. 

Ciò è stato comunicato dal comando generale che ha mostrato solidarietà con la famiglia. Anastasi era responsabile dell'unità di comando dei carabinieri di Vigevano. È entrato a far parte dell'arma nel 1985 e dopo aver completato il periodo di addestramento presso la scuola Carabinieri de Iglesias in Sardegna, ha iniziato a prestare servizio in Lombardia. Aveva lavorato in varie stazioni della provincia di Pavia ed era a Vigevano dal 1996. In oltre 20 anni di servizio nella città, era diventato un punto di riferimento per i colleghi, apprezzato per la sua professionalità e impegno. Calogero Anastasi lascia moglie e due figli, 23 e 28 anni.

Il brigadiere Anastasi è la decima vittima di Covid-19 tra i carabinieri

Il brigadiere è il decimo carabiniere morto di Covid-19 dall'inizio dell'epidemia. Le altre vittime sono Mario Soru, Claudio Polzoni, Massimiliano Maggi, Federico La Rotonda, Fabio Cucinelli, Mario D'Orfeo, Fabrizio Gelmini, Raffaele Palestra e Claudio Santoro. Pertanto, anche Arma ha reso un enorme tributo al virus, che finora ha ucciso oltre 15.500 persone nella sola Lombardia e 32.000 in tutta Italia. Un messaggio di cordoglio per Calogero Anastasi è apparso anche sulla pagina Facebook ufficiale dei Carabinieri.