Olimpiade 2021, Tania Cagnotto: Giusto così, ma difficilmente ci sarò

di Mario Ferrazzuolo - martedì 24 marzo 2020

Olimpiade

L'Italia dello sport rischia di perdere uno dei suoi atleti più brillanti dopo il rinvio delle Olimpiadi al 2021 a causa dell'emergenza del Coronavirus. Tania Cagnotto ha dichiarato di essere d'accordo con la decisione di formalizzare il rinvio dei Giochi al prossimo anno. Una situazione che, tuttavia, complica i piani della campionessa che difficilmente sarà in grado di partecipare. 20 medaglie d'oro per i campionati europei, una per i Mondiali, una d'argento e una di bronzo per le Olimpiadi con molti altri successi alle spalle. Tania Cagnotto è una delle più forti tuffatrici italiane di sempre e in coppia con Francesca Dallapé, stava cercando di ottenere qualifiche nella specialità di 3m sync. 

Il rinvio delle Olimpiadi del 2020 complica inevitabilmente i programmi, tra un anno difficilmente potrà partecipare all'evento olimpico, alla ricerca dell'oro tanto desiderato. A OASport.it Tania Cagnotto ha dichiarato: "Io difficilmente potrò partecipare, ma è giusto così. Se spostano l’Olimpiade di Tokyo all'anno prossimo evidentemente non vedono miglioramenti entro luglio. Potrebbe starci, molti Paesi devono ancora passare quello che abbiamo passato noi. Se lo fanno è per il bene del mondo. Egoisticamente, dal mio punto di vista, speravo che si facesse entro l’anno, anche perché se la faranno l’anno dopo non credo di poter partecipare"