Caso Gregoretti, via al voto al Senato sul processo a Matteo Salvini

di Paola Cammarota - mercoledì 12 febbraio 2020

Caso Gregoretti

Il dibattito sul caso Gregoretti è iniziato nella Sala del Senato, che porterà a una votazione per approvare o non autorizzare il procedimento contro Matteo Salvini, accusato di rapimento aggravato per aver impedito lo sbarco di 116 persone per più di tre giorni salvati nella Mediterraneo centrale dalla nave della Marina Gregoretti. L'aula si esprimerà all'ordine del giorno presentato da Forza Italia e Fratelli d'Italia per respingere la richiesta di autorizzazione del Tribunale di Catania di procedere contro di essa.

Su Twitter, il leader della Lega, citando una frase del poeta Ezra Pound, dice "Pronto a intervenire al Senato, con la testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente". Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale niente ". La sala del Senato parlerà questa mattina sull'autorizzazione a procedere contro l'ex ministro, Matteo Salvini, sul "Gregoretti caso". Inoltre, il leader della Lega aveva invitato il suo popolo a votare a favore dell'autorizzazione a procedere e ieri Salvini è tornato per chiedere al suo popolo di non impedire il processo. L'obiettivo del leader è quello di avere un chiarimento, in tribunale, sul legittimità del suo lavoro, pertanto i dirigenti della Lega possono astenersi o non partecipare al voto.